L’Italia brucia. Colpa è dei piromani?

di Salvo Vitale Ormai è diventato un luogo comune: sono i piromani a dare fuoco, le cause naturali e le responsabilità del degrado ambientale sono elementi secondari e trascurabili. Secondo qualche improbabile statistica i piromani sarebbero responsabili del 90% degli incendi.ani. E quindi caccia al piromane che, nella quasi totalità dei casi si risolve in un nulla di fatto, vallo a trovare, sia perché non c’è, sia perché, se ce n’è qualcuno, non è così scemo da farsi prendere. Qualche […]

Leggi tutto... 0

Catanzaro for president (Salvatore Petrotto)

      Circolano con una certa insistenza delle strane voci riguardo ad una possibile candidatura a sorpresa, alla presidenza della Regione Sicilia, del presidente regionale di Confindustria, l’agrigentino Giuseppe Catanzaro. La notizia è veramente sensazionale, ma rientrerebbe, a quanto pare, a pieno titolo, in un disegno strategico, o per così dire politico imprenditoriale, che parte da lontano. Correva l’anno 2008 quando Raffaele Lombardo sdoganava a pieno titolo Confindustria Sicilia che diventava, per la prima volta, parte integrante, ed oseremo […]

Leggi tutto... 0

‘Cupio dissolvi”, ovvero la sinistra che si fa male (Salvo Vitale)

             Non mi riconosco Il “cupio dissolvi” ha sempre caratterizzato la tradizionale litigiosità della politica italiana di sinistra. Se il Partito Socialista non si fosse diviso in tre non avremmo avuto il fascismo, senza scordare le origini politiche di Mussolini né quelle del nazional-socialismo di Hitler. Attenzione, mi si risparmi l’imbecille battuta che i sistemi totalitari sono insiti nell’ideologia della sinistra: file infinite di “compagni” morti per la libertà testimoniano il contrario. E questa peculiarità […]

Leggi tutto... 0

Pio La Torre e Rosario Di Salvo

        Due maggio  1982. Tra quei centomila che parteciparono al funerale di Pio La Torre e Rosario Di Salvo, in Piazza Politeama c’ero anch’io. Una domenica calda. Arrivarono tutti, quelli in giacca e cravatta e quelli in abito da lavoratori,  giovani in jeans e camicia e vecchi militanti con la coppola e il fazzoletto rosso: ce n’erano tanti, uomini politici da passerella, deputati nazionali e regionali, persino i vertici più alti dello stato, da Sandro Pertini, a […]

Leggi tutto... 0

Giovanardi indagato per mafia. E fa già ridere così.

Ndr: Il senatore Giovanardi, già ministro e sottosegretario berlusconiano, inflessibile crociato  contro il divorzio, contro l’aborto, contro i gay, contro la mancanza di sicurezza, contro i musulmani, contro le musulmane col velo, contro i migranti, contro le aperture persino di Papa Francesco e ultimamente fondatore di un nuovo partito dal nome “Idea”, che dovrebbe raccogliere tutto ciò che di più reazionario e di più arretrato esiste in Italia, uno di quelli che fa ridere al solo guardarne la faccia,  e […]

Leggi tutto... 0

Partinico: presentazione del libro di Pasquale Marchese “Morino, racioppi, cappeddi”

    INTRODUZIONE ORIGINARIA AL LIBRO DI PASQUALE MARCHESE (a ciascuno il suo) Su Partinico e sul suo territorio esistono alcune sintesi storiche, con interessanti ricostruzioni geografiche che ne tracciano l’evoluzione dalle origini ai nostri giorni. Il primo di questi lavori è quello del “graziosissimo marchese” Villabianca, scritto agli inizi dell’ˆ800, trascritto, ricostruito e pubblicato grazie al minuzioso e scrupoloso lavoro di Nunzio Cipolla.[1] Un classico è anche il lavoro di un notaio, Stefano Marino,[2] pubblicato nel 1855, cui seguono, […]

Leggi tutto... 0

LA POLITICA DI ADDIOPIZZO, SENZA CANDIDATURE

Ugo Forello sarà il candidato a sindaco di Palermo per il Movimento cinque stelle. Ugo è stato uno dei fondatori del movimento e uno dei suoi principali responsabili, offrendo assistenza, anche legale, a coloro che si sono ribellati alla richiesta mafiosa del pizzo. La sua candidatura non ha mancato di suscitare polemiche in seno al suo movimento, che ha sentito il bisogno di prendere le distanze, come ha sinora sempre fatto, rispetto al mondo della politica. Pubblichiamo il comunicato che […]

Leggi tutto... 0

La democrazia non si riduce alle elezioni (Roberta Covelli)

La società sfugge dalle mani degli intelligenti. I più saggi restano inascoltati, l’imprevedibile si realizza. E allora si commenta prendendosela con gli stupidi, il popolino che non capisce, non è in grado e segue la pancia, la paura, l’emozione forte invece della ragione. È un’analisi che, tra il serio e il faceto, si condivide spesso: il suffragio universale è sopravvalutato, ci vorrebbe un esame prima del voto. La soluzione, in fondo, è la più semplice: ma, parafrasando don Milani, se […]

Leggi tutto... 0

I falsi democratici e i trucchi della falsa democrazia

    Il termine “democrazia” è stato usato e abusato. Quello che avrebbe dovuto essere “governo del popolo”, per garantire a tutti le stesse condizioni di libertà, di giustizia e di azione, è rimasto, come sempre un appannaggio di pochi, cioè dei più ricchi o di coloro che occupano i gradini più alti della  scala sociale. Nelle democrazie borghesi sono state spacciate per governo di tutti le oligarchie che hanno mantenuto saldamente in mano il potere: sono loro a decidere […]

Leggi tutto... 0

37 anni fa l’assassinio di Piersanti Mattarella

Piersanti Mattarella, uomo di rigore e larghe vedute Dettagli Pubblicato: 06 Gennaio 2017 37 anni fa l’assassinio per mano di Cosa nostra di Miriam Cuccu E’ il 6 gennaio 1980. Piersanti Mattarella esce dalla sua abitazione, in via Libertà, per andare a messa. Viaggia a bordo di una Fiat 132 insieme con la moglie, i due figli e la suocera, senza scorta: il presidente della Regione Sicilia la rifiuta nei giorni festivi, desidera che anche gli agenti possano passare del […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook