I soldi dei mafiosi a chi lavora (Riccardo Orioles)

Orioles

C’è un milione e mezzo di milionari, in Italia. Nell’anno del Covid sono aumentati: 187mila in più. Ma anche i poveri nel frattempo sono aumentati, di circa il venti per cento: un povero nuovo ogni quattro poveri di prima. * * * Ecco, questa è la situazione ed inutile girarci attorno. Alla fine, la colpa sarà del virus, dei giovani, dei “negri”, di tutti salvo che di un sistema impazzito che accumula i soldi sopra i soldi e alla fine […]

Leggi tutto... 0

Appello di Biagio Conte per Pino Puglisi……ma il cardinale Ruffini no!!!!

390px-Card_Ruffini_con_Padre_Puglisi_giovanissimo

Ricevo da Riccardo Rossi e pubblico  volentieri un appello di Biagio Conte nel 29° anniversario dell’omicidio di Pino Puglisi. Il fondatore della Missione di Speranza e Carità di Palermo, che accoglie 400 persone disagiate, si trova da 68 giorni (dal 9 luglio) in penitenza e preghiera, si nutre solo di pane e acqua e talvolta di un po’ di miele. La sua coraggiosa scelta di mettere in gioco la propria vita per indicare agli uomini una via verso il Bene […]

Leggi tutto... 0

Dopo 43 anni qualcuno ha parlato: Peppino Impastato era un bombarolo!  

237 bis peppino particolare_02

  UNA LETTERA Ti scrivo per raccontarti e magari sentire i tuoi commenti su una cosa capitatami a luglio mentre ero in vacanza a Cinisi;  “Una sera parlando con amici di sempre uno di loro (nessuno di famiglia ‘ntisa o di strascinaquacina che ancora in parte popolano il paesino), non so come parlando di Peppino disse qualcosa del tipo ´la polvere che ha fatto saltare in aria Peppino era la sua´. L’ho fermato chiedendo spiegazioni, perché sedici anni fa avevo […]

Leggi tutto... 0

Due partigiani siciliani in Lunigiana

230993496_10224997154143563_6009342779353760423_n (1)

31.07.2021.  Sveglia alle quattro,  aereo per Pisa, arrivo con venti minuti di anticipo, sosta al bar dell’aeroporto con cornetto e caffè per due, pari a sette euro, cioè una rapina, sino all’arrivo di Giuseppe, un compagno con una nuvola di capelli biondi e barba incolta. Andiamo in giro per Pisa, con vista dell’Arno, sino alla piazza dei Cavalieri, sede della Scuola Normale e della casa del conte Ugolino, con la statua di Cosimo dei Medici in bella esposizione. Inevitabile una […]

Leggi tutto... 0

Ricordo di Rocco Chinnici…..

Chinnici

Le sue indagini sul delitto di Peppino Impastato Il 19 gennaio 1925 nacque Rocco Chinnici. Oggi compirebbe 96 anni. Ma il 19 gennaio è anche la data di nascita di Paolo Borsellino.  Su Borsellino è stato detto molto, su Chinnici un po’ meno.  La sua carriera si svolse interamente tra Palermo e Trapani: in quest’ultima città e nella contigua Partanna fece i suoi primi passi di magistrato, prima di essere trasferito a Palermo, dove divenne capo dell’Ufficio Istruzione. A lui […]

Leggi tutto... 0

Boris Giuliano: un poliziotto ”innovativo” nella Palermo di ieri (Jamil El Sadi)

giuliano-boris-targa-c-cristina-scuderi

E’ il 21 luglio del 1979, Giorgio Boris Giuliano, uscito di casa in anticipo rispetto al solito, si sta recando al “Bar Lux” in via Di Blasi, in attesa dell’arrivo della macchina con il suo autista. Dentro al bar ordina un semplice caffè. Sta prendendo il portafogli per pagare, quando improvvisamente alcuni proiettili gli trafiggono il torace e, come se non bastasse, un ultimo proiettile lo colpisce alla nuca, quello che in gergo viene chiamato “colpo di grazia”. In un attimo […]

Leggi tutto... 0

Le leggi, la mafia, lo stato, in nome dell’emergenza (Antonio Minaldi)

copertina Porcasi

    Ho trovato sul profilo di Pietro Cavallotti questo articolo del prof. Antonio Minaldi, docente di filosofia, storico e mitico esponente dei Cobas scuola, del quale avevo perso da tempo il contatto, e lo pubblico volentieri. (S.V.)   “Era un pomeriggio di maggio di tanti anni fa. Tempi di contestazioni e di rivolta. Eravamo chiusi nel nostro box della facoltà di lettere alle prese con un ostico “frammento delle macchine” del nostro amato Marx, quando un compagno entrò, sudato […]

Leggi tutto... 0

Si è pentita di essersi pentita: Giusi Vitale torna in carcere: gestiva un vasto traffico di stupefacenti

Giusi

Lo abbiamo detto da anni: Partinico è al centro, anzi è un epicentro del traffico di droga che, dalla Sicilia arriva in altre piazze d’Italia.  Inserita in un triangolo tra Alcamo e Carini è una sorta di zona grigia che è diventata la centrale dove si organizza il traffico delle sostanze stupefacenti spacciate nelle vicine località marinare di Castellammare, di Balestrate, Terrasini e Carini. Lo scioglimento del comune per mafia sembra essere stato causato da altre motivazioni, non si è […]

Leggi tutto... 0

Nota introduttiva al libro “In nome dell’antimafia” di Salvo Vitale

PRIMA DI COPERTINA SALVO VITALE

Ad evitare equivoci, fraintendimenti, strumentalizzazioni, affermazioni che mi fanno dire quello che non ho mai sognato di dire, pregiudizi espressi senza un’attenta lettura del libro in ogni sua parte, pubblico la nota introduttiva, nella quale chiarisco il senso, l’origine e gli sviluppi dell’inchiesta. Dietro ci sono anni di lavoro e di ascolto che non possono essere affrontati con giudizi superficiali e con quello che ormai è un male troppo diffuso, l’ignoranza. (S.V.)   Questa inchiesta è cominciata nel  2013, allorché […]

Leggi tutto... 0

IN NOME DELL’ANTIMAFIA

PRIMA DI COPERTINA IN NOME DELL'ANTIMAFIA gr

  Cronache da Telejato: Misure di prevenzione e gestione dei beni sequestrati – IOD Edizioni – Napoli         E’ nato. Dopo anni di studi, di interviste, di trasmissioni, di processi, alla fine il libro è nato. Avevano  scelto di non curarsene alcuni editori siciliani che al momento vanno per la maggiore, per il timore di “gettarsi” in un argomento troppo scabroso. Alla fine ha deciso di pubblicarlo un coraggioso editore napoletano, in una collana creata appositamente, “Cronisti […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook