Valerioti e Impastato, due storie parallele (Giuseppe Lavorato)

WhatsApp Image 2022-05-28 at 13.53.03

Pubblico volentieri un articolo inviatomi da Giuseppe Lavorato, un dirigente del vecchio Partito Comunista degli anni 80, quando venne ucciso Giuseppe Valerioti. L’articolo è stato scritto in occasione della manifestazione del 2021 e Lavorato mi ha promesso che, nei prossimi giorni manderà le sue considerazioni sulla manifestazione di quest’anno. Poichè l’accostamento tra le figure di Giuseppe Valerioti e di Peppino Impastato non cambia con il cambiare del tempo, ripropongo queste importanti testimonianze che documentano la vicinanza tra la lotta contro […]

Leggi tutto... 0

Ci fermiamo qui (Claudio Fava)

283457533_591923682492230_1051771761111210300_n

Ci fermiamo qui. Dopo quattro anni di lavoro, trecento sedute, seicento audizioni e dodici relazioni approvate. L’impegno per le primarie di luglio e poi per l’elezione a Presidente della Regione Siciliana non mi consentono – ragioni di tempo, di opportunità, di stile – di continuare a presiedere la Commissione antimafia dell’ARS. Il bilancio, i giudizi, li lasciamo a coloro che vorranno leggere le nostre inchieste: tutte pubblicate, tutte disponibili, dal depistaggio di via D’Amelio al sistema Montante, dalle miserie del […]

Leggi tutto... 0

Confiscati beni per 10 milioni di euro a un trafficante di reperti archeologici (S.V.)

WhatsApp Image 2022-05-27 at 07.22.34

Nella foto il palazzo Bellumvider dei principi Pignatelli Aragona, attuale dimora di Becchina, a Castelvetrano    Questo articolo riporta un paragrafo del libro di Salvo Vitale “In nome dell’antimafia” (edizioni IOD Napoli) pag. 273.  Il 24 maggio 2022 è arrivata la confisca definitiva del patrimonio di Becchina, stimato in 10 milioni di Euro, che nulla di nuovo aggiunge a quanto in precedenza pubblicato, eccetto un misterioso incendio, scoppiato in un’ala del castello, residenza di Becchina, che ha distrutto alcuni documenti. “«Se il cor […]

Leggi tutto... 0

Peppino poteva essere un papà, un marito, ma non lo è mai diventato

WhatsApp Image 2022-05-25 at 22.48.15

  Giorno 24.5, il giorno dopo le celebrazioni del trentennale, sono stato invitato dai ragazzi e dai docenti dalla scuola Media  Skanderberg di Piana degli Albanesi a ricordare Peppino Impastato, a portar loro la mia testimonianza e a parlare delle mie personali esperienze portate avanti nella lotta contro la mafia. E’ stata una mattinata intensa: accanto alle classi presenti nella piccola aula magna, altre classi hanno ascoltato in rete l’intervento e diversi alunni sono intervenuti con  interessanti domande che rivelavano  […]

Leggi tutto... 1

23 maggio 2022, quello che resta……(Pietro Cavallotti)

WhatsApp Image 2022-05-23 at 19.16.04

PUBBLICO QUESTO SFOGO DI PIETRO CAVALLOTTI, DIETRO CUI SI LEGGE IL LUNGO CALVARIO DI 14 ANNI ATTRAVERSATO DA LUI E DALLA SUA FAMIGLIA A CAUSA DI ALCUNI MAGISTRATI CHE HANNO STRAVOLTO I PIù ELEMENTARI DIRITTI COSTITUZIONALI USANDO E ABUSANDO DELL’IMMENSO POTERE CHE VIENE LORO DATO DALLA LEGGE SULLE MISURE DI PREVENZIONE. IL QUADRO DI GAETANO PORCASI STA INVECE A ILLUSTRARE COME, TRENT’ANNI DOPO L’ESPLOSIONE SULL’AUTOSTRADA NON è FINITA…..(s.v.) Oggi sono passato dal Tribunale di Palermo dove ho visto tanti bambini […]

Leggi tutto... 0

Pio La Torre, 40 anni dopo la sua morte, continua a tracciare la strada ……

la-torre-pio-web1

  Chi era  oltre che un sindacalista e un attento politico comunista?  Era nato  il 24 dicembre 1927 nella frazione di Altarello di Baida del comune di Palermo da una famiglia di contadini molto povera: il  padre palermitano e la madre figlia di un pastore di Muro Lucano (PZ).] Giovanissimo, lottando con i braccianti nella Confederterra era finito in carcere, e si era ritrovato addosso  la pesante eredità di Placido Rizzotto  a Corleone. La sua è una carriera densa di […]

Leggi tutto... 1

Lettera di un uomo delle scorte

PRIMA DI COPERTINA IN NOME DELL'ANTIMAFIA gr

Da questo prezioso documento, pubblicato nel mio recente libro “In nome dell’antimafia”, si può facilmente intravedere lo schifo che esiste in certi angoli delle nostre istituzioni Dopo parecchi anni trascorsi a vedere tante vergogne, sento il bisogno di parlare. Ho taciuto in questi anni e ho sbagliato, anche i miei figli mi condannano per non parlare, dicono che, se tu sei stato per tanto tempo un uomo dello Stato e hai giurato all’obbedienza, hai l’obbligo morale di intervenire a dei […]

Leggi tutto... 0

Addio ad Antonella Azoti

zino Mastrilli con la moglie Antonella Azoti-2

Quando ho ricevuto la notizia della morte di Antonella tramite un messaggio da parte del figlio  Gabriele, non riuscivo a crederci. L’ho conosciuta una ventina di anni fa a Cinisi, nel corso di un anniversario per la morte di Peppino, assieme all’inseparabile marito, anche lui scomparso da pochissimo. Antonella non se l’è sentita di lasciarlo andar via da solo. La sua è una storia per molti aspetti simile a quella di tante donne siciliane, alle quali la violenza mafiosa ha […]

Leggi tutto... 0

La lunga attesa di Felicia (Salvo Vitale)

Nel 17° anniversario della morte ripropongo, con qualche integrazione, questo articolo già pubblicato  Antimafia Duemila il 7.12.2016  Ho conosciuto Felicia intorno al ’67, quando cominciai a frequentare la casa di Peppino e con lui ci scambiavamo qualche libro o qualche giornale. In quel tempo la ricordo come un’ombra silenziosa, la classica “vestale” del focolare domestico: solo chi avesse guardato bene i suoi occhi avrebbe potuto intravedervi un dramma interiore di cui all’apparenza non c’era segno. Mi resi conto di questo […]

Leggi tutto... 0

A Partinico si discute sulle misure di prevenzione e sulla gestione dei beni sequestrati

WhatsApp Image 2021-10-16 at 20.40.27

   Presentato il libro di Salvo Vitale “In nome dell’antimafia.” E’ stato un interessante sabato pomeriggio. La sala Gianì era piena di gente venuta ad assistere alla  presentazione del libro di Salvo Vitale “In nome dell’antimafia” – qui Telejato – misure di prevenzione e gestione dei beni sequestrati. Ha aperto gli interventi Pino Maniaci, che ha fatto da coordinatore, ripercorrendo il lungo cammino dell’inchiesta cui è dedicato il libro, cominciato nel 2013, con una serie di persone colpite dalle misure […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook