Giorgio Di Vita: Una testimonianza su Peppino Impastato

Giorgio   Tano Seduto   È un pomeriggio di quell’estate di trent’anni fa, sono seduto al bar con il nome meno fantasioso che si possa immaginare: Bar Sport. Per pudore lo chiamo da sempre “bar di sopra”, trovandosi nella parte più alta della piazza, che è in discesa come lo sono tutte le vie del paese degradanti verso il mare. Quei tavolini e la panchina più vicina al bar sono il pun to in cui ci incontriamo. Forse perché la […]

Leggi tutto... 0

Una cappa su Trapani, mafia e massoneria sempre più assieme? (Rino Giacalone)

“Abbiamo sconfitto la mafia contro la quale combatterono Falcone e Borsellino, oggi abbiamo davanti una mafia che è mutata, una mafia che uccide di meno ma incide di più nella vita sociale, politica ed economica del Paese”. Sono le parole della presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, on. Rosy Bindi, espresse a conclusione della tre giorni siciliana, una missione durante la quale numerose sono state le audizioni ma c’è stata anche la significativa presenza alle manifestazioni a ricordo dei 24 anni […]

Leggi tutto... 0

Parole

  Al di là delle cerimonie, degli sfoghi, della sincerità dei ragazzi delle Agende Rosse, dell’ipocrisia di politici,  magistrati, uomini in divisa , naturalmente non tutti, voglio ricordare Paolo Borsellino e con lui tutti gli altri morti di mafia di serie A,di serie B, C ecc…con questi versi scritti nove anni fa.           Parole   Siamo tutti bravi, facciamo le manifestazioni, ci mobilitiamo per ricordare i morti, sì, la memoria è necessaria, un popolo senza memoria […]

Leggi tutto... 0

Sul rapporto massoneria-‘ndrangheta (Pietro Orsatti)

QUANTO IPOCRITA STUPORE QUANDO EMERGE IL RAPPORTO ‘NDRANGHETA-MASSONERIA 19 luglio 2016 · di Pietro Orsatti · in Articoli. · L’ipocrisia, da parte della politica e anche del sistema informativo italiano, raggiunge a volte livelli sublimi. L’ultimo clamoroso caso ce lo offre l’ultima operazione contro la ‘ndrangheta di questi giorni dove emergono con chiarezza tre fatti: 1 che la ‘ndrangheta si è evoluta da organizzazione criminale “di strada” in holding affaristica e lobby di potere; 2 che questa evoluzione è avvenuta […]

Leggi tutto... 0

Scuola: il “bonus premiale”, ultima trovata per discriminare gli insegnanti.  

  Scade in questi giorni, per gli insegnanti, il termine per presentare ai dirigenti scolastici la richiesta per accedere al cosiddetto “bonus premiale”. Con la legge 107 del 2015 il governo Renzi ha completato la demolizione della scuola pubblica già iniziata con la famigerata riforma Gelmini. Non ci occupiamo  dei limiti di questa legge, ma del risvolto economico, che invece di premiare con gli scatti biennali di una volta, la carriera , è stato strutturato sulla base del principio aziendale […]

Leggi tutto... 0

Di Matteo e Via D’Amelio nel giorno di Provenzano (Lorenzo Frigerio)

Per una combinazione assolutamente fortuita ma estremamente significativa, il tradizionale ricordo della strage di via D’Amelio nel territorio triestino quest’anno ha visto incrociarsi volti e storie in modo del tutto imprevisto. Siamo a Muggia, un piccolo centro alla periferia estrema di Trieste: da questo piccolo comune è partito Eddie Walter Cosina per quello che sarebbe stato il suo ultimo viaggio, diretto, senza saperlo, incontro alla morte che aspettava lui e i suoi colleghi della scorta di Paolo Borsellino in via […]

Leggi tutto... 0

Presentazione del libro “Cento passi ancora” a Calascibetta

 

Leggi tutto... 0

Danilo Dolci e Bernardo Mattarella: chiesta la revisione del processo

Chiesta la revisione del processo intentato nel 1966 da Bernardo Mattarella e da Calogero Volpe contro Danilo Dolci e Franco Alasia e conclusosi con la condanna dei due attivisti L’avvocato Fabio Repici e il giornalista Alfio Caruso hanno presentato alla Procura Generale di Roma la richiesta di revisione del processo intentato nel 1966 dagli onorevoli Bernardo Mattarella e Calogero Volpe contro Danilo Dolci e Franco Alasia. Si tratta di un passaggio importante e necessario dopo  trent’anni di dichiarazioni dei collaboratori […]

Leggi tutto... 0

Necrologio per u zzu Binnu

  Nel giorno del disastro ferroviario pugliese arriva la notizia meno tragica, ma che merita una qualche importanza, di un’altra morte, quella di Bernardo Provenzano. Aveva 83 anni. E’ morto all’ospedale San Paolo di Milano. E’ vero che, già dai tempi della sua cattura, l’11 aprile 2006 già u zzu Binnu dava già segni di rincoglionimento, dal momento che si era ridotto a passare le giornate seduto alla macchina da scrivere a stilare “pizzini” per i suoi fedelissimi, con tanto […]

Leggi tutto... 0

I poeti che strane creature…….

  Ci sono poeti, poetuncoli, poetastri. Poeti di razza e sottoprodotti di incroci bastardi, poeti originali e scopiazzatori di versi, poeti che, nel loro interno hanno scavato laghi di dolore o di gioie e verseggiatori bravi nell’uso della parola come strumento del nulla, geni e cose inutili, trasmettitori di stupore  ed esperti d’insignificanza. Cultori del contenuto, cultori della forma, cultori della perfetta sintesi tra contenuto e forma. Poeti dai quali la poesia sgorga come una sorgente naturale, con tutta la […]

Leggi tutto... 0