Quando la cronaca diventa morbosità

Su “La Repubblica del 15 settembre un articolo di FRANCESCO MERLO, che condivido e che comunque lascia aperto un dubbio: l’interesse per certi argomenti nasce dall’utente televisivo o dal lettore oppure è suggerito, indirizzato e sollecitato da colui che scrive l’articolo?  Pertsonalmente credo che colui che scrive la notizia, che fa diventare notizia un qualsiasi fatto, stimoli l’attenzione verso quello che scrive e crei tutti i relativi coinvolgimenti d’opinione. Esiste poi un’altra più sottile e cattiva considerazione: quanto viene dato, […]

Leggi tutto... 0

Elezioni regionali siciliane: è partito il carrozzone  

  E’ cominciato già da qualche mese  il balletto, in gran parte sotterraneo,  in vista delle elezioni per il rinnovo dell’Assemblea Regionale. Si tratta del parlamento più vecchio del mondo, del primo parlamento della storia, che i Savoia avevano cancellato e che è risorto con la nuova Repubblica. I suoi componenti si fregiano del titolo di onorevoli. Dovrebbe essere il centro di una storia gloriosa, ma da tempo è ormai ridotto a uno squallido teatrino dove galleggiano “ascari”, cioè personaggi […]

Leggi tutto... 0

Che ne so io della Corea del Nord? ( Maurizio Lepori)

    A cosa stai pensando?… sono anni che quando apro questa pagina Mark mi fa sempre la stessa domanda. Be’, se proprio lo vuoi sapere, sto pensando alla Corea del Nord. In questi giorni mi sveglio spesso pensando alla Corea del Nord… ma giuro, non lo faccio più. Cosa ne so io della Corea del Nord? Personalmente, non ne so un cavolo. Della Corea del nord ce ne parlano giornali e TG, ma considerato che i nostri giornalisti non […]

Leggi tutto... 0

Inverno ad Agosto

  Al tornare delle prime piogge, solitamente nella seconda metà d’agosto, i vecchi ripetevano: “Austu e riustu è capu d’invernu”.Per indicare che la bella stagione finiva ad agosto e che da quel mese iniziava l’inverno. E mia madre aggiungeva: “Sittemmiru, chiamalu ca veni, ottobbiru cu a scuola e l’ogghiu novu, nuvemmiru na vulata, dicemmiru ed è già Natale”. L’odore forte e acre della terra bagnata, il respiro musicale e dolcemente silenzioso delle piante gocciolanti, che ricominciavano a dissetarsi  avidamente,  il […]

Leggi tutto... 0

L’Isis: Branco, fascinazione e nichilismo

La “car Jihad” che semina morte nel cuore di Barcellona, è “solo” un frammento di una strategia invasiva. Targata Isis 2.0 Una sconfitta che può trasformarsi in un incubo. Un incubo che è già diventato realtà: Barcellona, Parigi, Bruxelles, Nizza, Strasburgo, Monaco, Berlino, Manchester, Londra, Colonia, Stoccolma… Solo in Germania nove attacchi in un anno. Duemila foreign fighters con passaporto britannico addestratisi in Iraq, in Siria, in Libia, sono, quelli rimasti in vita, rientrati in patria per scatenare la Jihad […]

Leggi tutto... 0

L’emergenza profughi? È finta (numeri alla mano), ma l’Italia non riesce a gestirla lo stesso

Finirà che toccherà dire bravo a Marco Minniti, ora che pare le navi delle Ong restano a terra in Italia, che la guardia costiera del Paese africano pare abbia deciso di bloccare gli sbarchi, che gli scafisti abbiano deciso di prendersi una pausa agostana dopo il record di partenze di luglio. Che l’emergenza, la grande invasione, la sostituzione etnica – chiamatelo come volete voi, questo psicodramma estivo – sia alle sue curve finali. Dal canto nostro, a bocce quasi ferme, […]

Leggi tutto... 0

Invisibili e schiavizzati: così in Italia si lucra sui bambini 28 luglio 2017

Propongo questo articolo di Elena Basso per Left, ripreso dal sito di Giulio Cavalli 27 luglio 2017 che pone l’attenzione sull’aspetto più drammatico del problema dei cosiddetti “migranti”. C’è qualcosa di più atroce cui l’inchiesta non fa riferimento e su cui, per il vero, mancano dati certi, ovvero il traffico di organi di esseri umani, quello con cui i magnati usano i corpi di questi ragazzi, i cui organi sono i più ricercati, come pezzi di ricambio per garantire al […]

Leggi tutto... 0

L’agricoltura italiana parla cinese

  Se n’è parlato nel febbraio 2016, qualche giornale , compreso il Corriere e il Sole 24 ore ha agitato lo spettro di un totale controllo cinese sull’agricoltura italiana, poi il silenzio. Protagonista dell’operazione  Ren Jian Xin, uno dei potenti più ricchi al mondo, con un  patrimonio liquido stimato sui 500 miliardi di euro. E’ il Presidente della più importante azienda chimico-farmaceutica del pianeta, la ChemChi, (China National Chemical Corporation), con sede centrale a Pechino.. E’ membro permanente del comitato […]

Leggi tutto... 0

Petizione per la libertà di Emiliano Puleo

Chiediamo l’immediata liberazione dei sei ragazzi italiani detenuti in Germania, arrestati solo perché parlavano italiano. I ragazzi sono andati ad Amburgo per manifestare pacificamente contro gli abusi e lo strapotere dei 20 stati che decidono le sorti del mondo. I sei ragazzi: Alessandro Rapisarda,Orazio Sciuto, Emiliano Puleo, Riccardo Lupano,  Maria Rocco e Fabio Vetorel sono stati arrestati dopo che la manifestazione era già finita senza nessuna valida motivazione. I ragazzi giovanissimi si trovano in cella da 23 giorni e hanno […]

Leggi tutto... 0

Incendi ovunque. L’ombra del business dello spegnimento privatizzato (Alessandro Avvisato)  

Non ci sarà una regia unica, ma una convergenza di interessi criminali certamente sì. L’impressionante sequenza di incendi che stanno distruggendo il patrimonio boschivo italiano ha facile esca nella siccità eccezionale di questi mesi, ma anche se non fossero stati trovati alcuni incendiari in azione, oltre che numerosi “inneschi” nelle aree distrutte, la concentrazione dei fuochi è altamente sospetta. Nel caso del Vesuvio, all’evidenza, addirittura pianificata. Senza alcuna pretesa di trovare i “colpevoli” per via di deduzione logica, alcuni elementi […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook