Ricordando Danilo Dolci nel 19° anniversario della sua morte

 DALLA “RADIO DEI POVERI CRISTI”  A “RADIO AUT”   L’uso dello strumento radiofonico in Danilo Dolci e in Peppino Impastato                                                                                                                                   Salvo Vitale   Il 18 marzo del 1970, chi si fosse sintonizzato sui 98,5 mhz della modulazione di frequenza e sulla lunghezza d’onda di m 20.10 delle onde corte, avrebbe potuto sentire uno strano messaggio: “ S.O.S…S.O.S…Qui parlano i poveri cristi della Sicilia occidentale, attraverso la radio della nuova resistenza. Qui si sta morendo…” e una serie di […]

Leggi tutto... 0

15 luglio 1978 : scampagnata a Cinisi

  A mare. L’incontro è per mezzogiorno nella campagna di Vita, una ragazza del Collettivo Femminista. Ci sono tutti. Vito sta  arrostendo salsiccia, le ragazze apparecchiano la tavola. Nella radio scorre una cassetta di De Gregori. Ciccio: -“Umberto, oggi non vogliamo sentire parlare né di gabelloti né di borghesia mafiosa. I borghesi non sono mafiosi, sono porci”. Prende la chitarra e attacca a cantare “I borghesi” di Gaber . Umberto: -“Tu non hai  capito un cazzo. Io non ho detto […]

Leggi tutto... 0

Anno che va, anno che viene

Un anno fa ho scritto e postato questa lunga riflessione: da allora non è cambiato niente, se si esclude la distruzione di Aleppo, l’elezione di Trump, la vittoria del NO al referendum e il crollo delle ambizioni di Renzi, la sua sostituzione con Gentiloni, il terremoto nel centro Italia, la Brexit, i vari attentati , da Parigi a Berlino, nei confronti di chi ha la colpa di vivere in Europa, il ritorno di rigurgiti di destra xenofoba in gran parte […]

Leggi tutto... 0

Liturgia del regalo natalizio

Pubblicato: 24 Dicembre 2016 su Antimafia Duemila di Salvo Vitale   Ormai è questione di ore ed è già Natale.  Che non è più il compleanno del Cristo, l’anniversario della sua nascita, avvenuta, si crede, 2016 anni fa, ma è la festa del regalo, la festa dell’albero che, con la scarsa vegetazione che c’è a Gerusalemme e a Betlemme non c’entra molto,  la festa di un pupazzo vestito di rosso che viaggia in slitta tirata dalle renne e porta i […]

Leggi tutto... 0

Natale 2016

            Tra alberi illuminati, presepi viventi, semoventi, o fermi, siamo arrivati a Natale. Negli anni ’60  Carosone cantava:   “Mo vene Natale, sto senza denari, me leggio u giornale e me vaco a curcàr”   Non è cambiato niente da allora. Si consuma il piacere o  l’obbligo, se non , in molti casi, la seccatura del mangiare insieme, ma c’è anche chi non ha nessuno, non ha un soldo non trova neanche un motivo per […]

Leggi tutto... 1

Noia

                            Noia, forse di più, paranoia. L’assurdo che non dovrebbe esistere permane irrimediabilmente senza possibilità di cambiamento. Noia la vetrina quotidiana delle vergogne, l’acquiescenza dei sindacati, le inculature di Confindustria ai lavoratori, il sonno della sinistra fatta di mostri, il gioco delle parti giocato dai partiti, senza contare la volontà di chi ha dato il voto non a un simbolo, ma a un nome       […]

Leggi tutto... 0

70° anniversario dell’assassinio di Nicolò Azoti

Gino Pantaleone  Il 21 dicembre di 70 anni fa veniva ucciso dalla mafia Nicolò Azoti, uno di quei tanti sindacalisti amante della libertà, dell’equa distribuzione delle terre incolte ai contadini che sopravvivevano sopraffatti dai grandi proprietari terrieri e dai gabelloti, soprastanti e da altri membri legati ai protettori dei feudi. Oggi si ricorda con inizio alle 9,30 nel giardino Azoti in via Girolamo Savonarola. Nel pomeriggio alle 17,00 ci sarà la presentazione della seconda edizione del libro “Ad alta voce” […]

Leggi tutto... 0

21 dicembre

      21 Dicembre..               Solstizio d’inverno. L’inizio della stagione fredda in cui tutto sembra morire. Sotto il manto freddo dei venti del Nord soffoca la vita e tutto appare spegnersi, quasi come fosse una gelida carezza a recare il sollievo estremo.. Stanca di lottare la natura per un attimo si abbandona, quasi felice, per una volta, di sentirsi sconfitta.. nessuna voglia di combattere ancora.. Chi lo ha detto che si deve sempre […]

Leggi tutto... 0

Quale democrazia?

  Pericle  Nel suo famoso discorso sulla democrazia, riportato e riadattato da Tucidide,  nel 431 a.c. Pericle, da alcuni storici indicato come il tiranno di Atene, dice : “Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia/ Qui ad Atene noi facciamo così/ Le leggi assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private…/ Quando un cittadino si distingue, allora sarà, a preferenza di altri, chiamato a servire lo Stato… come ricompensa […]

Leggi tutto... 0

PIACENZA: DA PEPPINO IMPASTATO ALLE MAFIE SOTTO CASA AL NORD

. Sabato 17 dicembre 2016 dalle ore 18.00 presso Cooperativa Infrangibile 1946, Via Alessandria n°16, incontriamo Salvo Vitale e Gaetano Alessi.ore 18 Biblioteca Bruschini Ferri: -presentazione del libro “Era di passaggio. Cronache, curiosità, articoli su Peppino Impastato” di Salvo Vitale, Navarra Editore. -presentazione del nuovo sito mafiesottocasa.coma cura di Gaetano Alessi. Saranno con noi: –Salvo Vitale, che ha condiviso con Peppino Impastato la militanza a Radio Aut, la lotta politica e l’impegno sociale. Alla morte di Peppino, Salvo ha iniziato […]

Leggi tutto... 0