Mignotte

Frine

  Nella lingua italiana è curioso notare come alcune parole (e modi di dire), al maschile abbiano un significato, mentre se poste al femminile in taluni contesti ne assumano di completamente diversi, anzi hanno un solo significato. Nello specifico, il termine “mignotta”    si contraddistingue per la sua polivalenza di significati.  Alcuni esempi: Cortigiano: gentiluomo di corte – Cortigiana: mignotta Massaggiatore: chi per professione pratica massaggi, cinesiterapista- Massaggiatrice: mignotta Il cubista: artista seguace del cubismo – La cubista: mignotta Uomo disponibile: […]

Leggi tutto... 0

24 maggio 1915: Il Piave mormorava

unnamed

Il Piave mormorava, calmo e placido al passaggio dei primi fanti il 24 maggio.   In questa data l’Italia, dopo essere stata due anni a guardare,  entrò in guerra contro i suoi alleati della “Triplice Alleanza”, cioè Austria e Germania, schierandosi con la Francia e L’Inghilterra. A Salandra, che aveva avviato le trattative, con il Patto di Londra promisero mari e monti. Scavalcando il parere del parlamento, dove la maggioranza giolittiana era contraria e lasciandosi convincere dalle sirene interventiste, l’Italia si […]

Leggi tutto... 0

A dodici anni dal sequestro, confiscati i beni di Andrea Impastato

Andrea Impastato

    La storia Storia vecchia quella del sequestro dei beni di Andrea Impastato, oggi rispolverata perché si è passati alla confisca. I dati e le motivazioni restano  uguali: si tratta di  un imprenditore di Cinisi al quale il 22 febbraio 2008 vengono sequestrati i beni per 150 milioni di euro riconducibili, secondo le indagini, a Bernardo Provenzano e a Salvatore Lo Piccolo, dei quali Andrea sarebbe  un prestanome, attraverso il  suo compaesano Pino Lipari, accusato di essere ministro dei […]

Leggi tutto... 0

L’identità siciliana negata (Alessio Pracanica)

unnamed

  In genere preferisco tirarmi fuori dalle infinite diatribe in cui amano esercitarsi i “leoni”, o meglio i lenoni da tastiera. In questi giorni è di moda  pigliarsela con la ragazza restituita ai suoi genitori e con il suo velo verde,   oppure con la minchiara fatta da Musumeci il quale in un solo colpo ha avuto la capacità di distruggere la sua nomea di persona seria e di mortificare quell’identità siciliana già troppe volte offesa dal razzismo leghista. Non ho […]

Leggi tutto... 0

10 MAGGIO 1979: I FUNERALI DI PEPPINO

20 Lotta Continua

10 MAGGIO 1979: I FUNERALI DI PEPPINO   Come ogni mattina, mi reco alla spiaggia per dare un’occhiata al mare. Le onde si strusciano pigre e sonnolente sulla battigia. Cerco di leggere, in questo lento andirivieni, quello che può essere successo. Di certo l’altra sera, lasciandomi davanti casa, Peppino avrà fatto questa strada e si sarà fermato, come spesso faceva, qui. Lo vedo. Spegne il motore. Scende dalla macchina per sentire la sabbia sotto i piedi. In cielo svanisce l’ultima […]

Leggi tutto... 0

la tragica giornata 9 MAGGIO 1978 nel racconto di Salvo Vitale

14 9 maggio 78 manifesto

  Le sette del mattino. Notte insonne alla ricerca di Peppino. Eravamo scesi dalla radio, eravamo saliti assieme sulla sua scassatissima 850, mi aveva lasciato poco giù, dove abitavo, “ciao, ci vediamo alle 9”, poi più nulla se non la scia di una macchina nera che aveva girato la traversa dopo Peppino. Torno a casa in mattinata e aspetto qualche notizia. Puntuale la notizia arriva. Suonano il campanello: dalle sbarre della persiana li vedo, Agostino, Vito, con la sua cinquecento […]

Leggi tutto... 1

La datità di senso

images

    Mar i ta vul fi, tu no  vol sco, nes gio de set ti pia, che ca de fa?. O m’a min pen a tia   L’acrostico di partenza potrebbe avere un senso, come potrebbe non significare niente , essere espressione di un’assenza di significato, di mancanza di datità di senso. Man mano che riemergono i frammenti del discorso, quello di vita quotidiana, oddio, anche amoroso, la prima tentazione, se vuoi regola, è quella di assemblarli nella griglia […]

Leggi tutto... 0

La Rivoluzione prossima ventura

unnamed

    Incomprensibile disorientamento di chi, avendo chiuso la porta, si trova davanti migliaia di strade, con l’obbligo di sceglierne una,“tanto, la rivoluzione non ci sarà”, ci disponiamo così a non farla. Certe volte lo penso che non ci sarà: è avvilente lo sconforto nel considerare quanto pochi siano rimasti quelli che vogliono farla. Tuttavia penso più spesso che essa non può non esserci, perché non possiamo esser diventati tutti così rincoglioniti da non desiderare di vivere il meglio di […]

Leggi tutto... 0

Prove tecniche per una futura umanità

images

  Ci si consola di quanto ci sta succedendo, appigliandosi alle cose più banali, alcune delle quali appartengono alla propria quotidianità, ma vengono “scoperte”, come si trattasse di novità. E così diventano eventi il salutarsi dai balconi, magari cantare e suonare, qualcuno poi fa notare che così si manca di rispetto ai morti di giornata e anche se il rispetto con la musica non c’entra niente, si smette, si mette in discussione anche questo minimo e rarefatto rapporto sociale. C’è […]

Leggi tutto... 0

50° anniversario ”Radio Sicilia Libera”: omaggio a tutti lettori con ebook su Danilo Dolci

Chi tace è complice

  STAMPA Nota: Ho ricavato, assieme a Guido Orlando, questo piccolo libro mettendo insieme gli appunti dattilòscritti “per gli amici” di un opuscolo di Danilo Dolci, che mi è stato fornito da Vito La Fata, che vive a Trappeto, nel paese in cui Danilo Dolci aveva scelto di vivere e cheè responsabile del CESIE, un centro che si occupa di iniziative nazionali e internazionali condotte nel nome di Danilo. Si noti che quello di  Danilo è un atto “apparente” di […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook