Confisca anomala dei beni di Calcedonio Di Giovanni

slide-home

Il 2.6.2021 l’ufficio Misure di prevenzione del tribunale di Palermo, presieduto da Raffaele Malizia ha deciso la riconsegna di beni, stimati per un miliardo e 600 mila euro agli imprenditori Virga di Marineo. Due giorni dopo la corte d’Appello di Palermo ha confermato invece una sentenza già emessa dal tribunale di Trapani nel 2016 decidendo la confisca definitiva dei beni di Calcedonio Di Giovanni, per un ammontare di 100 milioni di euro. Chi è Calcedonio Di Giovanni è un costruttore ultraottantenne che abita a Monreale, […]

Leggi tutto... 0

1 maggio 2021: poche verità a 74 anni  dalla strage di Portella della Ginestra (S.V.)  

703 Portella

    Quel giorno circa duemila i lavoratori di Piana degli Albanesi, di San Giuseppe Jato, San Cipirello, e altri paesi vicini, quasi tutti contadini, erano tornati nel luogo originario della festa, a Portella della Ginestra, una località montana del comune di Piana degli Albanesi, nella vallata circoscritta dai monti Kumeta, Maja e Pelavet, a pochi km da Palermo, per manifestare contro il latifondismo, chiedere l’assegnazione delle terre incolte, secondo una legge dello stato, i decreti Gullo,  e per festeggiare […]

Leggi tutto... 0

Intervista a Salvo Vitale

Coolpix Dina Ottobre 2011 083

    Quest’intervista è stata rilasciata  circa un anno fa al giornale on line “Il carrettino delle idee”, ma è come se fosse stata rilasciata oggi. MI verrebbe da dire, con Quasimodo “Ancora un anno è bruciato – senza un sorriso – levatosi a vincere d’improvviso il giorno”.   1D: L’emergenza Covid sta esasperando delle situazioni sociali già difficili, soprattutto   al   sud.   Tutte   le   cassandre   di   regime   annunciano   un   autunno caldissimo. Tu come la vedi? Non mi esprimo sul virus, […]

Leggi tutto... 0

Il cardinale Alberoni, un leccaculo all’Italiana (S.V.)

1346079449175.jpg--_evviva_i_leccaculo__per_i_giudici_sono_loroi_politici_pi__intelligenti

“In ogni ente c’è un leccaculo. Campano i leccaculo e vivono bene”, Scriveva il grande poeta russo Majakovskij. Uno dei tanti libri di Travaglio è “Slurp”, scritto nel 2015, con il sottotitolo di “lecchini, cortigiani e penne alla bava al servizio dei potenti che ci hanno rovinati”. Quindi un libro dedicato all’atavica malattia del giornalismo italiano, di mettersi al servizio dei potenti,  di decantarne le glorie, di promuoverne la beatificazione. Nulla di nuovo rispetto a quanto  non abbiamo visto nella […]

Leggi tutto... 0

Addio a Vaime, un grande….(Salvo Vitale)

images (1)

Se n’è andato Enrico Vaime (Perugia, 19 gennaio 1936 – Roma, 28 marzo 2021) uno dei più grandi autori e conduttori televisivi e radiofonici, un autentico genio della comunicazione, spesso censurato o messo nell’angolo dalla RAI per la sua schiettezza e per il suo anticonformismo e per i suoi orientamenti politici. Autore di testi da cabaret,  di varietà, di satira, ma anche attento lettore dell’evoluzione della società italiana degli ultimi cinquant’anni.  Vaime è famoso anche per i suoi aforismi e […]

Leggi tutto... 0

51 anni fa nasceva a Partinico la prima radio libera

RADIO-DEI-POVERI-CRISTI-1

S.O.S…S.O.S……..qui si sta morendo   Sono le 19,30 del 27 marzo 1970.  Da Partinico, un grosso centro agricolo a 30 km da Palermo, dalla sede di Palazzo Scalia, nei locali del “Centro studi e iniziative”, parte un segnale radiofonico sulla lunghezza d’onda dei 20,10 megacicli ad onde corte e sui 98,10 megahertz a modulazione di frequenza. Si tratta di un disperato S.O.S. proveniente dalle popolazioni di alcuni paesi della Sicilia Occidentale distrutti, due anni prima (15 gennaio1968), da un devastante […]

Leggi tutto... 0

Per le vittime di mafia ( e per tutte le altre vittime)

IMG_20210321_0003

Ad oggi sono morte per mano mafiosa 1002 persone. Il primo omicidio di mafia riconosciuto in quanto tale in Italia è stato quello di Giuseppe Montalbano, medico e patriota che aveva partecipato anche all’impresa dei Mille con Garibaldi, ucciso il 3 marzo 1861 a Santa Margherita di Belice, in provincia di Agrigento. L’ultima vittima invece è Francesco Vangeli, giovane di 26 anni calabrese ucciso dalla ‘ndrangheta il 9 ottobre 2018. Di queste 1002, 96 sono donne e 112 sono minori (di […]

Leggi tutto... 0

Due anni fa moriva Sebastiano Tusa. Si occupò anche di Punta Raisi

COPERTINA-Sebastiano-Tusa

  Due anni fa moriva, in un incidente aereo, il grande archeologo siciliano Sebastiano Tusa. La sua grande competenza dei luoghi e della storia della Sicilia lo portò ad occuparsi anche del Molinazzo, la contrada di Cinisi dov’è oggi l’aeroporto di Punta Raisi. In questa zona, a seguito di alcuni scavi condotti con il contributo di Sebastiano Tusa, vennero rinvenuti i ruderi di un porticciolo romano, le vasche per il garum,  e alcune “tombe a grotticella, risalenti all’età del rame. […]

Leggi tutto... 0

Marzo 1993: Quando nacquero “I cento passi”

38PL2794

Sono passati esattamente 28 anni da quando Claudio Fava venne a Cinisi. Allora lavorava per Canale 5 per la serie  “Cinque delitti imperfetti”. Racconto questo episodio nel mio libro “Cento passi ancora” (Rubbettino editore)    A marzo Claudio Fava viene a Cinisi. Felicia lo aspetta con ansia, lo abbraccia e poi attacca a parlare, come un fiume in piena. Gli chiede di suo padre, dei suoi assassini, della sua vita, dei suoi giornali.  Il giornale “I Siciliani” si è occupato di […]

Leggi tutto... 0

Vent’anni fa veniva condannato Vito Palazzolo, uno degli assassini di Peppino

78 Cartellone

Sentenza di condanna per Vito Palazzolo Cinque Marzo 2001: vent’anni fa veniva condannato a trent’anni di galera Vito Palazzolo, detto Varvazzedda, per l’omicidiodi Peppino Impastato. Dal sito del Centro Siciliano di documentazione Giuseppe Impastato riporto la sentenza, che è anche uno spaccato sulla cosca di Cinisi, capeggiata da Gaetano Badalamenti, il quale sarà condannato come mandante in un altro processo.   TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI PALERMO CORTE DI ASSISE Sezione Terza N. 33/1999 R.G. C. Assise N. 07/2001 Reg. […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook