Un ricordo di Mauro Cristaldi

di Massimo Zucchetti Mauro Cristaldi, docente di Anatomia comparata presso il Dipartimento di Biologia Animale e dell’Uomo alla Università La Sapienza di Roma, è mancato improvvisamente il 21 agosto scorso, mentre si trovava in una vacanza di riposo nella sua Sicilia, terra della quale era originario. Professore molto apprezzato dagli studenti alla Sapienza di Roma, amava definirsi semplicemente un naturalista, Era ed è la definizione più giusta per Mauro: studiava la Natura e si è trovato a confrontarsi con tutto […]

Leggi tutto... 0

Mafia: Totò Riina: ogni sei mesi Berlusconi ci pagava 250 milioni”

Mafia: Totò Riina: ogni sei mesi Berlusconi ci pagava 250 milioni” Nuove rivelazioni del boss intercettato in carcere a Opera sul “patto di protezione”. E su Dell’Utri: “Una persona seria” di SALVO PALAZZOLO 30 agosto 2014   Per la prima volta, Riina rivela come si articolò quel “patto di protezione” che la Cassazione ha accertato definitivamente, mandando l’ex senatore Marcello Dell’Utri in carcere. Perché Dell’Utri sarebbe stato l’intermediario fra i vertici della mafia e Berlusconi, che prima temeva un sequestro, poi […]

Leggi tutto... 0

Il coraggio di essere libero (iniziative per Libero Grassi)

In occasione del XXV anniversario della morte di Libero Grassi, la famiglia dell’impreditore ucciso da Cosa nostra e Addiopizzo promuovono una serie di iniziative in suo ricordo. 28 agosto 2016  ore 10.00 Porta Felice, Palermo Pedalata in memoria di Libero Grassi 29 agosto 2016  ore 7.45 via Vittorio Alfieri, Palermo Ricordo di Libero Grassi a venticinque anni dalla morte   ore 10.00 Piazza Caboto, Palermo Intitolazione del Giardino di Piazza Caboto a Pina Maisano Grassi   ore 21.00 Atrio Biblioteca Comunale Casa Professa, Palermo […]

Leggi tutto... 0

Allarme della Dia: dentro Cosa nostra un ”clima instabile”

di Aaron Pettinari – Documento pdf Nella relazione i motivi per cui lo “status quo” è a rischio C’è aria di fermento e rinnovamento all’interno di Cosa nostra. Nonostante i molteplici tentativi falliti di riorganizzare la “Cupola” (come avvenuto dal 2008 ad oggi) la mafia siciliana, continuamente colpita dall’azione repressiva, potrebbe subire uno scossone, stavolta proveniente dall’interno. La Dia, che ha diffuso la propria Relazione semestrale, spiega come in questo momento nell’aria “si avverte un clima d’instabilità”. In particolare si sottolinea […]

Leggi tutto... 0

Ricordando Garcia Lorca

  80 anni fa i fascisti spagnoli del generale Franco fucilavano il più grande poeta spagnolo del 900, Federico Garcia Lorca. Quando lo portarono via “lloraba como un nino”. Contro di lui le accuse più disparate: sarebbe stato socialista, massone, omosessuale ecc. Aveva 38 anni e chissà quali altre meraviglie ci avrebbe regalato. Non si uccidono i poeti. Solo i fascisti sono capaci di farlo. I fascisti d’ogni genere. Voglio ricordarlo con una sua poesia:   Gazzella del ricordo d’amore […]

Leggi tutto... 0

Armi, amianto e droga: la rete colabrodo dei porti italiani (Ferrari-Galeazzi)

Solo l’1,5% dei dieci milioni di container che arrivano ogni anno è controllato: burocrazia e poco personale rendono difficile la lotta al contrabbando   francesco ferrari, giacomo galeazzi ROMA Un traffico immenso, senza sosta, che ha continuato a macinare record anche negli anni più pesanti della crisi. Un’incessante processione di navi porta-container, porta-rinfuse e traghetti, che quotidianamente inondano i piazzali dei porti italiani di merce, petrolio, prodotti agricoli, automezzi. E di pericoli. Dei 10 milioni di container che ogni anno […]

Leggi tutto... 0

Un agosto balordo.

  Rileggo e ripubblico questa pagina del 2012. Quattro anni dopo è tutto come prima. Si susseguono a ripetizione le medaglie olimpiche, quelle vinte e quelle perse. Il fuoco sta devastando alcuni luoghi, tra i più suggestivi della Sicilia. Alla Riserva dello Zingaro  sono rimaste indenni solo alcune  calette che nessun fuoco potrà bruciare. Lo spread non vuole calare più di tanto, segno che i mercati non si fidano, ci conoscono e non vogliono prese per il culo. E poi? […]

Leggi tutto... 0

Una lettera di un lavoratore

Ricevo molte email di gente che in passato ha avuto tanta voglia di lottare, ma che si ritrova scornata, senza lavoro, senza speranze nè prospettive in una mefitica palude in cui tutto è omogeneo, tutto affonda sistematicamente e su tutto si richiude un tetto di melma. Quella che pubblico è di un lavoratore di un’importante azienda siciliana rimasta per più di un anno senza dirigenza e dove recentemente il presidente Crocetta ha nominato come direttore un suo amico che ha […]

Leggi tutto... 0

6 agosto: Trentuno anni fa l’omicidio di Ninni Cassarà  

In un’intervista rilasciata ad Adnkronos il 05/08/2015 , Così l’ex vicequestore della Polizia scientifica Margherita Pluchino, che negli anni Ottanta lavorava nella sezione investigativa della Squadra mobile di Palermo guidata da Ninni Cassarà, ricorda –  il commissario ucciso dalla mafia trentuno fa, il 6 agosto 1985: “In quegli anni non c’erano supporti tecnici d’aiuto alle indagini contro la mafia: il vero computer era la testa di Ninni Cassarà. La sua intelligenza investigativa era fuori dall’ordinario. Era davvero un ‘eccezionale poliziotto’, […]

Leggi tutto... 0

4 agosto 2016

Rocco Chinnici, un giudice che troppo aveva intuito
 Dettagli Pubblicato: 29 Luglio 2016 di Francesca Mondin Trentatré anni fa esplodeva un autobomba in via Federico Pipitone, l’obiettivo era eliminare il giudice Rocco Chinnici “colpevole” di essere troppo perspicace ed aver compreso già negli anni ’70 cos’era Cosa nostra e come combatterla. Nel giorno dell’anniversario della strage in cui morì il capo dell’ufficio istruzione di Palermo assieme agli agenti Mario Trapassi e Salvatore Bartolotta, e il portinaio Stefano Li Sacchi, riproponiamo […]

Leggi tutto... 0