27 gennaio, per non dimenticare (S.Vitale)

Shoah 6-4e-5411

Breve storia della Shoah   Quest’anno ricorre il 78°, del 27 gennaio 1945, quando le truppe sovietiche della 60ª Armata del “1º Fronte ucraino” entrarono nella città polacca di Oświęcim (in tedesco Auschwitz) scoprendo il vicino campo di concentramento di Auschwitz : quello che videro era davvero al di là di ogni immaginazione, non riuscivano a credere ai loro occhi. Una decina di giorni prima i nazisti, in ritirata, avevano portato con loro i prigionieri sani, molti dei quali morirono […]

Leggi tutto... 0

12 dicembre 1969, strage di Piazza Fontana, una ferita sempre aperta. (S.Vitale)

Porcasi Piazza Fontana

  Sono passati 53 anni dal 12 dicembre 1969, quando, alle ore 16,37, a Milano, nella sede della Banca Nazionale dell’agricoltura, in Piazza Fontana, scoppiò una bomba che uccise 17 persone (14 subito) e ne ferì altre 88.  Un’altra bomba inesplosa venne trovata  presso la Banca Commerciale Italiana di Milano, mentre a Roma, poco dopo, alle ore 16.55 esplose una terza bomba presso l’ingresso della Banca Nazionale del Lavoro, ferendo 13 persone. Sempre a Roma, poco dopo, alle ore 17.20 […]

Leggi tutto... 0

Il compagno don Gallo

Don Gallo col pugno_n

  Quel sorriso compiuto, la sua quasi maniaca attenzione al mondo dei poveri, degli umili, dei diseredati, delle prostitute, dei ribelli, dei diversi. Quelli di cui cantava Fabrizio de Andrè, genovese anche lui e anche lui anarchico.  La sua Chiesa era quella lontana dalle pompe magne, dai crocifissi d’oro, dai paramenti luccicanti.  Amava definirsi compagno, comunista, partigiano. In una mano la bandiera della pace, nell’altra la bandiera rossa, in una la Costituzione e nell’altra il Vangelo. In bocca l’immancabile sigaro […]

Leggi tutto... 0

Il re di Girgenti (S.V.)

IMG_20221010_0002

    Considero “Il re di Girgenti” il miglior romanzo di Andrea Camilleri. Il racconto fa riferimento a un episodio storico occorso in Sicilia nel 1718, quando, dopo la guerra di successione spagnola,  l’isola era stata assegnata, ai Piemontesi di Vittorio Amedeo II di Savoia e a Girgenti  (Agrigento) scoppiò una rivolta che portò alla scissione della città, dove venne nominato re un contadino di nome Zosimo. Come quasi tutte le rivolte i nobili, padroni del paese, nel momento in […]

Leggi tutto... 0

RIFLESSIONI SULLA NONVIOLENZA (Giuseppe Barone)

Danilo 20 -1992

                      Questo articolo di Giuseppe Barone sulla non violenza, pubblicato sul sito del Centro per lo sviluppo creativo “Danilo Dolci” di Palermo il 21 giugno 2012 pone una serie di riflessioni sul senso della non violenza, sull’impegno costante che sostituisce con metodi di lotta inventati o generati dalle situazioni critiche sulle quali si vuole intervenire. A distanza di dieci anni la sua attualità è evidente in un momento in cui […]

Leggi tutto... 0

Parlarsi e non spararsi: riflessioni sulle ipocrisie dell’Occidente (Carlo Rovelli)

Revelli prof

  Il professor Carlo Rovelli, saggista, fisico, docente universitario in Francia presso l’ateneo di Aix-Marseille, è considerato da Foreign Policy uno dei cento pensatori più influenti del pianeta. Dall’inizio del conflitto in Ucraina ha fatto più volte sentire la sua voce puntando l’indice contro l’ipocrisia di chi dice di volere la pace facendo la guerra. Come le parole che conclusero il suo intervento ospite nella trasmissione di Gramellini su Rai 3, verso coloro che dicono ‘fermi, buttiamo acqua e non […]

Leggi tutto... 0

Liceo di Partinico: Felicia e Peppino? Meglio l’amico di don Ciccio Coppola….

285518189_158503103367816_626942333144598313_n

   Neofascisti, paesani, amici,  amici degli amici e persino brave persone dicono no a Felicia e a Peppino Impastato, dopo  la delibera del cambio di nome: una controffensiva e un argomento da giocare per la prossima campagna elettorale   Accogliendo l’istanza partita dagli studenti, il 6.6.2022 il Consiglio d’Istituto del Liceo Scientifico Santi Savarino di Partinico, organo deliberante, ha deciso di avviare l’iter per il cambio di denominazione e ha proposto, in alternativa all’attuale, il nome di “Istituto d’istruzione superiore statale […]

Leggi tutto... 0

1 maggio 2022: sulla strage di Portella della Ginestra ancora troppo buio

IMG-20170430-WA0012

    Il primo maggio, festa dei lavoratori, per i siciliani ha un significato particolare legato al ricordo della strage di Portella della Ginestra, nel corso della quale vennero uccise sul posto undici persone, otto adulti e tre bambini,  e altre tre, ferite, morirono subito dopo. I feriti furono 27.  Nei giorni e nei mesi successivi vennero presi d’assalto diverse sedi del Partito Comunista e della Camera del Lavoro, e fu sistematicamente  portata avanti una strage di lavoratori e sindacalisti, […]

Leggi tutto... 0

Pio La Torre, 40 anni dopo la sua morte, continua a tracciare la strada ……

la-torre-pio-web1

  Chi era  oltre che un sindacalista e un attento politico comunista?  Era nato  il 24 dicembre 1927 nella frazione di Altarello di Baida del comune di Palermo da una famiglia di contadini molto povera: il  padre palermitano e la madre figlia di un pastore di Muro Lucano (PZ).] Giovanissimo, lottando con i braccianti nella Confederterra era finito in carcere, e si era ritrovato addosso  la pesante eredità di Placido Rizzotto  a Corleone. La sua è una carriera densa di […]

Leggi tutto... 1

I misteri eleusini

demetra1

 Dal sito “Vivereora.it “traggo questo interessante saggio su uno dei riti più affascinanti dell’antica Grecia. Nel saggio non sono chiare, forse perchè è impossibile chiarirle, alcune cose: per esempio, questa misteriosa bevanda, il ciceone, o chicheone, che i partecipanti ai misteri bevono, e che sembrerebbe fatta di farina e menta o di orzo e menta, secondo alcune note di R.Greaves è la stessa bevanda che Demetra bevve presso una capanna di pastori, dove si era rifugiata durante il suuo vagabondaggio […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook