Alexandre Marius Jacob, un anarchico d’altri tempi

Marius_Jacob

Un ricordo di un eccezionale personaggio, Alexandre Marius Jacob, (Marsiglia, 29 settembre 1879 – Reuilly, 28 agosto 1954), un anarchico  che, attraverso il furto ai danni di ricchi borghesi, si adoperò per finanziare il movimento anarchico francese.   Alexandre “Marius” Jacob Biografia Nato a Marsiglia, a 11 anni s’imbarcò come mozzo su varie navi, compresa una baleniera che, al largo dell’Australia, si rivelò essere una nave pirata. A sedici anni tornò a casa, malato, in compagnia di un giovane anarchico e dei libri che questi portava. Fu un artista, inventore di nuove tecniche che ebbero […]

Leggi tutto... 0

Politiche migratorie in Italia, accoglienza e rischi (Alessio Di Florio)

Migrante

L’Italia è tra gli stati al mondo più colpiti dall’emergenza sanitaria della pandemia globale; a partire da Cina e Cuba stanno giungendo aiuti medici da tante parti del mondo. Anche dalla vicina Albania che il primo ministro Edi Rama ha sottolineato non è un Paese “privo di memoria” e oggi non può “non dimostrare all’Italia che l’Albania e gli albanesi non abbandonano un amico in difficoltà” e che “l’Italia è casa nostra da quando i nostri fratelli e sorelle ci […]

Leggi tutto... 0

La nuova musica degli anni ’70

download

    Appartiene a quegli anni  la scoperta della nuova musica, come “catalizzatore”, come elemento dello “stare bene insieme”. Eventi come quello del primo concerto al parco Lambro, nel ’74, organizzato dalla rivista “Re Nudo” restano memorabili per tracciare il distacco  con la “musica del passato” e le nuove sperimentazioni musicali. La musica come veicolo dell’emozione spazia dalle ricerche musicali di John Cage, aI  jazz di Miles Davis o di John Coltrane, alle grandi elaborazioni strumentali e vocali dei Pynk […]

Leggi tutto... 0

Nascita (immaginata) del pool antimafia

Chinnici th

28 LUGLIO 1983: Magistrati   Immagino un’altra scena:  al Palazzo di Giustizia di Palermo, nella stanza del giudice Chinnici, che alza la cornetta: -“Giovanni, ci vediamo al solito posto” E poi, telefonando di nuovo:-“Paolo, tra un’ora ci vediamo dove sai tu” . Escono. Ognuno sale sulla macchina con la scorta e prendono direzioni diverse. Si ritrovano sulla parte più alta di Monte Pellegrino, dove c’è la statua di santa Rosalia. Sotto i loro occhi scorre il panorama, pieno di luce […]

Leggi tutto... 0

Toponomastica femminile di alcune contrade di Partinico

113 Santa Katrini 2004

    Agli inizi del 1500 il territorio che si estende da Montelepre ad Alcamo era costituito da un grande bosco che alcuni storici indicano come “Silva Partenia”, la cui gestione venne affidata, nel l 1307  da Federico II d’Aragona all’Abbazia benedettina, da lui fondata, di S. Maria d’Altofonte  e la cui gestione continuò sino al 1767. A parte l’originaria denominazione  nei confronti di  una divinità femminile che potrebbe essere la vergine Athena o l’altra vergine boschiva Artemide, a partire […]

Leggi tutto... 0

12 dicembre 1969, una ferita ancora aperta.

IMG_20191212_0001

   Sono passati 50 ani da quel giorno in cui, il 12 dicembre 1969, alle ore 16,37, a Milano, nella sede della Banca Nazionale dell’agricoltura, in Piazza Fontana, scoppiò una bomba che uccise 17 persone (14 subito) e ne ferì altre 88. Si trovò un’altra bomba inesplosa presso la Banca Commerciale Italiana di Milano, mentre a Roma, poco dopo, alle ore 16.55 esplose una terza bomba presso l’ingresso della Banca Nazionale del Lavoro, ferendo 13 persone. Sempre a Roma, poco […]

Leggi tutto... 0

La scomunica dei comunisti

Scomunica comunisti

  Il 1º luglio 1949 Papa Pio XII emanò un  decreto della Congregazione del Sant’Uffizio in cui si dichiarava illecita, a detta della Congregazione, l’iscrizione al Partito Comunista Italiano, nonché ogni forma di appoggio ad esso. Secondo questo decreto  coloro che professavano la dottrina comunista erano da ritenere apostati, quindi incorrevano nella scomunica. La condanna del comunismo, da parte della Chiesa non era una novità, ma adesso veniva esteso a chi si iscriveva al partito o collaborava con esso, anche […]

Leggi tutto... 0

Nota sul Populismo

download

  Alla ricerca delle origini del nome alcuni indicano l’inglese “populism”, altri il movimento russo nato tra alla fine de secolo XIX , che si riproponeva  attraverso un’azione rivoluzionaria, un miglioramento delle condizioni di vita  dei contadini e dei servi della gleba, con la creazione di una sorta di comunismo rurale  contrapposto alla via industriale scelta dagli stati europei. Non c’è bisogno  di cercare lontane origini straniere per notare che anche in italiano esiste la parola ”popolo” e che il […]

Leggi tutto... 0

La mafia e li parrini……..

chiesa-e-mafia-300x210

La mafia e li parrini si déttiru la manu poviru cittadinu, poviru paisanu La mafia e li parrini,eterna sancisuca Unu jsa la cruci l’autru punta e spara unu minaccia ‘nfernu l’autru la lupara E mafia e parrini si déttiru la manu. Chi semu surdi e muti,rumpemu sti catini Sicilia voli gloria né mafia e né parrini E mafia e parrini si déttiru la manu. E mafia e parrini si déttiru la manu   Pubblicato: 20 Agosto 2019 su Antimafia Duemila di Salvo Vitale Il testo Mafia e Parrini scritto […]

Leggi tutto... 0

VIAGGIO  DALLA STORIA ALL’INFERNO, PASSANDO PER PARTINICO  

100_0132_0001

VALGUARNERA-BARONIA-TAURRU, Il posto è bello e ricco di storia. Vi si accede da un bivio della Partinico-Alcamo, a circa 3 km da Partinico. Un cartello all’inizio segna la non transitabilità della strada   , che invece è notevolmente trafficata: essa costituisce il transito più breve per coloro che dall’entroterra, in particolare da Sal Giuseppe Jato, Sancipirello, Corleone, vogliono andare verso Trapani, soprattutto in periodo estivo , per la balneazione. Ma il posto è transitato in autunno, anche per la presenza di […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook