Il cardinale Alberoni, un leccaculo all’Italiana (S.V.)

1346079449175.jpg--_evviva_i_leccaculo__per_i_giudici_sono_loroi_politici_pi__intelligenti

“In ogni ente c’è un leccaculo. Campano i leccaculo e vivono bene”, Scriveva il grande poeta russo Majakovskij. Uno dei tanti libri di Travaglio è “Slurp”, scritto nel 2015, con il sottotitolo di “lecchini, cortigiani e penne alla bava al servizio dei potenti che ci hanno rovinati”. Quindi un libro dedicato all’atavica malattia del giornalismo italiano, di mettersi al servizio dei potenti,  di decantarne le glorie, di promuoverne la beatificazione. Nulla di nuovo rispetto a quanto  non abbiamo visto nella […]

Leggi tutto... 0

Nascita, vita e morte di un Consorzio per l’ambiente nel racconto di Toti Costanzo (Salvo Vitale)

Toti costanzo pasqua 18.19.29

    Tra le cose scritte da Toti Costanzo c’è un opuscolo del settembre 1997 e  distribuito ai consiglieri comunali di Partinico, dal titolo: “Dalla lotta agli inquinatori al Consorzio per il disinquinamento e riequilibrio dell’area del Partinicese.”  Si tratta di un pamphlet nel quale è raccontata la vicenda di un organo nato come consorzio  tra la fine del 1984 e il 1985 per iniziativa della Provincia di Palermo e dei Consigli Comunali di Partinico, Borgetto, Giardinello, Montelepre, Trappeto, Terrasini, […]

Leggi tutto... 0

MULINAZZO: Punta Raisi – Volti, luoghi, storie d’una terra perduta –

Mulinazzo copertina

  Alla fine ce l’ho fatta. Il Mulinazzo rischiava di diventare una leggenda o una terra che non c’è e che non c’era mai stata. Adesso abbiamo lasciato “ai posteri” alcune tracce e testimonianze della sua esistenza. In mezzo ci sono dieci anni di lavoro alla ricerca di qualsiasi frammento, qualsiasi reperto che testimoniasse la bellezza, la storia, la gente, i luoghi, la storia, le tradizioni di questa terra  distrutta dagli uomini, ma ancora presente nel ricordo di quelli che […]

Leggi tutto... 0

Placido Rizzotto e la mafia corleonese (Giuseppe Casarrubea)

IMG_20210310_0002

 Il 10 marzo 1948 veniva ucciso da Luciano Liggio e dai suoi sicari, Placido Rizzotto. In questo breve saggio il compianto storico partinicese Giuseppe Casarrubea ricostruisce, con la sua capacità radiografica, la figura e l’opera del sindacalista di Corleone e quella delle cosche mafiose che alcuni anni dopo avrebbero preso in mano le redini di Cosa Nostra in Sicilia.  I quadri nel link di copertina sono di Gaetano Porcasi.(S.V.) Il quadro generale Una ragione di fondo giustifica e rende attuale, […]

Leggi tutto... 0

Canzoni in forma di Rosa (Dario Consoli)

Rosa Balistreri

Ho scattato questa foto a Rosa Balistreri nel 1989: mi venne a trovare nella mia casa  a Partinico, vicino alla Torre Abraciara, assieme a Giuseppe Casarrubea, con il quale aveva un bel rapporto di conoscenza. Era assieme ai suoi due inseparabili cagnolini: un bel pomeriggio in cui ci divertimmo a cantare e ad accompagnarci reciprocamente con la chitarra. Ho il piacere di pubblicare questa nota di Dario Consoli , scritta in occasione dell’uscita del libro “Una Rosa di venti”,  ovvero […]

Leggi tutto... 0

CERASELLA: LA TORRE SCOMPARSA (Salvo Vitale)

IMG_20210202_0001

Il posto non è lontano dalla Torre di Sirignano e dalla introvabile Torre del Re.  A un mitico Re Cucco fanno riferimento le grotte che si trovano nei dintorni, ove si troverebbe un fantastico tesoro. Lo storico partinicese Stefano Marino scrive : “Havvi però la torre di Seregnano, detta del Re Cucco, nel luogo di San Francesco di Paola, un dì del barone Geronimo Seregnano ed oggi del duca della Verdura che segna l’epoca di qualche re o emiro degli […]

Leggi tutto... 0

In ricordo di Emanuele Macaluso: la storia non si cancella con una risoluzione

140270199_2788598444792449_6520981633840105082_n

In ricordo di Emanuele Macaluso, recentemente scomparso e frettolosamente accantonato da coloro che ne hanno ricordato la sua carriera di “comunista”, ma anche in occasione del centenario della nascita del PCd’I, poi PCI, del quale assistiamo in questi giorni alla celebrazione, anche da parte di quelli che ne hanno rimosso il nome, riprendo, da un post di Pietro Milazzo, questo intervento scritto in occasione della scandalosa votazione del Parlamento Europeo, che ha equiparato il comunismo con il nazismo, con il […]

Leggi tutto... 0

UN CENTENARIO PER DUE PARTITI

fondazione-pci

Al XVII Congresso del Partito Socialista, che si tenne a Livorno dal 15 al 20 gennaio 1921, maturò, ad opera di Antonio Gramsci e Amedeo Bordiga la scissione che portò alla nascita del Partito Comunista d’Italia. Riporto un giudizio di Camera-Fabietti: “Sui tempi e sui modi della scissione gli stessi Gramsci e Togliatti espressero più tardi un giudizio di netta autocritica, e in realtà, nel breve periodo, la scissione contribuì senza dubbio a indebolire la capacità di resistenza del proletariato […]

Leggi tutto... 0

Belice 1968: Il terremoto non finito (Salvo Vitale)

terremoto_belice_1968

Sono passati 53 anni da quando, fra il 14 ed il 15 gennaio del 1968, un forte terremoto sconvolse l’area del Belice in Sicilia. Le scosse erano iniziate il giorno prima, ma le più forti si verificarono nella notte fra il 14 ed il 15, fra le 2.33 e le 3.01. La più forte di tutte fu di magnitudo momento 6.1, causò le distruzioni maggiori e fu avvertita sino a Pantelleria. A Gibellina Vecchia, Montevago e Salaparuta Vecchia, venne raggiunto […]

Leggi tutto... 0

Giuseppe Di Matteo, “u canuzzu”  

x5652902_0730_giuseppe_di_matteo_combo.jpg.pagespeed.ic.3vxt_jwFr-

  Oggi è il 25° anniversario della morte di Giuseppe Di Matteo, ucciso l’11 gennaio 1996. Oggi avrebbe 39 anni. Giuseppe Di Matteo fu rapito il pomeriggio del 23 novembre 1993 a quasi 13 anni su ordine di Giovanni Brusca, boss di San Giuseppe Jato. I sequestratori si travestirono da poliziotti della DIA invitando il ragazzo a seguirli, e facendogli credere che doveva  rivedere il padre, allora sotto protezione. Dice Spatuzza: “Agli occhi del ragazzo siamo apparsi degli angeli, ma […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook