Raddoppiate gratuitamente le aree date in concessione: scompaiono le spiagge libere.

184035831-7401b60e-c780-4b1f-aa5d-828f7a087ae5

   Qualcuno ha pensato, si è illuso   che il Corona virus potesse servire a restituire ai cittadini quelle porzioni di territorio che sono state troppo generosamente date in gestione e in concessione dallo stato , dalle sovrintendenze o dai comuni, ai privati. Si sperava, si sognava che non ci fossero più spiagge a pagamento, niente più strade interrotte dalle sedie e dai tavoli di un locale adiacente, niente angoli paradisiaci della nostra penisola riservati al diletto dei ricchi e preclusi […]

Leggi tutto... 0

SEMPRE CON NOI: RICORDO DI UN COMPAGNO: GINO SCASSO

Scasso 2

(dal libro di Salvo Vitale “Intorno a Peppino” ed. Di Girolamo – Trapani 2020)   La sera dell’8 novembre 2014 aveva  partecipato a Cinisi, a un incontro  per ricordare l’esperienza del Circolo Musica e Cultura, creato da Peppino Impastato nel 1976.  Gino, che era stato uno dei soci fondatori dell’Associazione Culturale Peppino Impastato,  disse, quella sera,  che bisognava  smettere di guardare al passato, di considerarsi ed essere considerati come  reduci d’un tempo “mitico” e mitizzato, che non si ripeterà, ma […]

Leggi tutto... 0

Gestione dei beni culturali in Sicilia.

tempio-concordia-3

  Durissima la critica del presidente di Legambiente Sicilia, Gianfranco Zanna nei confronti del disegno di legge, attualmente in discussione alla Commissione cultura, del quale è firmatario il suo presidente on. Sammartino, sulla gestione dei beni culturali in Sicilia: “È una proposta pericolosa e anticostituzionale. Speriamo che sia fermata subito. Si fanno fuori le Soprintendenze e si assegna ai comuni la pianificazione paesaggistica: un obbrobrio, con nessun fondamento giuridico. Altro che recepimento della Franceschini”. “Mentre ci si preoccupa sugli orientamenti […]

Leggi tutto... 0

TORNARE ALLA TERRA (Salvo Vitale)

terreni-agricoli-vendita

  E’ una storia arcinota. Melesecche aveva un asino e pensò che se gli dimezzava la quantità di biada, l’asino sarebbe vissuto lo stesso. Dopo un certo tempo, visto che l’asino era sopravvissuto,  pensò di dimezzarla ancora. E poi ancora. L’asino dimagriva paurosamente, ma resisteva, sino a quando, finito l’ultimo resto di razione mori’ di fame e Melesecche rimase senza asino. La Fao da anni sostiene che la produzione agricola e di allevamento dovrà aumentare del 70%, se vorremo andare […]

Leggi tutto... 0

Toponomastica femminile di alcune contrade di Partinico

113 Santa Katrini 2004

    Agli inizi del 1500 il territorio che si estende da Montelepre ad Alcamo era costituito da un grande bosco che alcuni storici indicano come “Silva Partenia”, la cui gestione venne affidata, nel l 1307  da Federico II d’Aragona all’Abbazia benedettina, da lui fondata, di S. Maria d’Altofonte  e la cui gestione continuò sino al 1767. A parte l’originaria denominazione  nei confronti di  una divinità femminile che potrebbe essere la vergine Athena o l’altra vergine boschiva Artemide, a partire […]

Leggi tutto... 0

Diga Jato: 17 milioni per rifare il primo lotto

1102 Diga Jato Febbraio 2007 031

  La notizia è arrivata da qualche giorno e c’è stato subito il solito politico che ha cercato di rivendicarne a se stesso il merito di avere sbloccato il finanziamento, secondo le indimenticate strategie elettorali del passato.  Pur non mettendo in discussione l’interessamento di una parte politica oggi al governo,  va detto che questa parte e il suo rappresentante  ha avuto la fortuna di trovarsi al posto giusto nel momento giusto, ovvero di raccogliere un prodotto da tempo e da […]

Leggi tutto... 0

VIAGGIO  DALLA STORIA ALL’INFERNO, PASSANDO PER PARTINICO  

100_0132_0001

VALGUARNERA-BARONIA-TAURRU, Il posto è bello e ricco di storia. Vi si accede da un bivio della Partinico-Alcamo, a circa 3 km da Partinico. Un cartello all’inizio segna la non transitabilità della strada   , che invece è notevolmente trafficata: essa costituisce il transito più breve per coloro che dall’entroterra, in particolare da Sal Giuseppe Jato, Sancipirello, Corleone, vogliono andare verso Trapani, soprattutto in periodo estivo , per la balneazione. Ma il posto è transitato in autunno, anche per la presenza di […]

Leggi tutto... 0

Partinico zona grigia: dalla sofisticazione del vino allo spaccio di stupefacenti

partinico (1)

STAMPA di Salvo Vitale La sofisticazione del vino Partinico: 30 mila abitanti, a 15 km dall’aeroporto di Punta Raisi, a 25 da Palermo, a 70 da Trapani. A metà strada tra le due province, con un invaso che garantisce acqua a Palermo e molto meno alle campagne circostanti, per cattiva organizzazione. E comunque l’agricoltura è ancora un settore, oggi in forte crisi, ma che ancora tira. In passato è stato un centro di lotte per l’emancipazione, di battaglie democratiche, ma […]

Leggi tutto... 0

Incendio alla Distilleria Bertolino. Tre ustionati

E’ andata bene e poteva finire peggio. Ieri  verso le 22 prima un boato, poi le fiamme in uno dei silos della distilleria. Sono rimasti ustionati tre operai, due in modo lieve, uno, Francesco Paolo Di Dia, di 44 anni in condizioni più serie, ricoverato al centro grandi ustioni presso l’ospedale Civico di Palermo.  Dalle prime indagini pare che l’incendio sia stato causato dal mancato o difettoso funzionamento di un manicotto dell’impianto di combustione delle vinacce esauste. Pare che gli […]

Leggi tutto... 0

9 cose che puoi iniziare a fare subito per salvare l’ambiente dalle catastrofi annunciate

Greta Thunberg, classe 2003, è la ragazzina che il 4 dicembre 2018 ha parlato ai microfoni del vertice COP24per il clima, davanti ad una platea di capi di stato e ministri di tutto il mondo. Niente male per una giovane di soli 15 anni, che però già da tempo ha sposato la questione dei cambiamenti climatici. Dopo aver saltato la scuola ogni venerdì, manifestando sotto il parlamento svedese affinché i governi facessero qualcosa di serio per fermare il surriscaldamento globale, ha fondato il movimento Fridays for […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook