Raccolta rifiuti in Sicilia: un sistema che si avvita su se stesso

Sabato pomeriggio a Partinico c’è stata una “Fiaccolata della dignità”, fatta per protestare contro la situazione di degrado e di sporcizia di un paese di 30 mila abitanti, dove da dieci giorni non si raccolgono più i rifiuti e  le aree urbane ed extra urbane  sono invase da montagne di sacchetti maleodoranti, con un proliferare di insetti, roditori, blatte e percolati. Ma quella di Partinico è forse la dimostrazione  più eclatante e più recente di un problema che ormai caratterizza […]

Leggi tutto... 0

Partinico: marcia per la dignità: quale?

C’erano circa duecento persone, ma, secondo qualche blog locale erano in mille a partecipare alla “fiaccolata della dignità”, sottoscritta  da una serie di associazioni ma in realtà promossa da Padre Salvia e dalla sua parrocchia, su stimolo del Movimento Partinico Città d’Europa”, che da qualche tempo si è candidato a futura guida della città. E se togliamo buona parte dei docenti e degli alunni del Liceo, presenti con lo striscione, alcuni politici di professione, alcuni rappresentanti istituzionali,  un gruppetto di […]

Leggi tutto... 0

Terrasini: sit-in contro la stazione di stoccaggio e compostaggio rifiuti. I Terrasinesi protestano, la Regione rinvia

Sit in di protesta stamane dinanzi agli Uffici del Dipartimento Acque e Rifiuti della Regione Sicilia di Viale Campania che, dopo due rinvii, dovrebbe decidere definitivamente sul futuro dell’impianto di stoccaggio-compostaggio che dovrebbe sorgere in Contrada Paterna-Zucco a Terrasini. Alla Conferenza di servizio hanno partecipato, con diritto di parola ma non di voto, il Sindaco di Terrasini Dr. Giosuè Maniaci, assistito da un tecnico del Comune, il rappresentante legale della Ditta “C.F. Edil Ambiente Srl” Francesco Cusumano (anch’egli assistito da […]

Leggi tutto... 0

Carini: ruspe in azione per bonificare la costa

    Giovì Monteleone è uno di quei sindaci che, da quando è stato eletto, dopo una lunga carriera politica di consigliere comunale nel PD, ce l’ha messa tutta per dare alla sua città, Carini ,un aspetto più dignitoso da quello di area degradata della periferia di Palermo che questa città ha assunto sin dai tempi in cui, a seguito della costruzione dell’autostrada e dell’aeroporto di Punta Raisi, numerosi esponenti dell’alta borghesia palermitana si sono impadroniti di chilometri di costa […]

Leggi tutto... 0

Incendi ovunque. L’ombra del business dello spegnimento privatizzato (Alessandro Avvisato)  

Non ci sarà una regia unica, ma una convergenza di interessi criminali certamente sì. L’impressionante sequenza di incendi che stanno distruggendo il patrimonio boschivo italiano ha facile esca nella siccità eccezionale di questi mesi, ma anche se non fossero stati trovati alcuni incendiari in azione, oltre che numerosi “inneschi” nelle aree distrutte, la concentrazione dei fuochi è altamente sospetta. Nel caso del Vesuvio, all’evidenza, addirittura pianificata. Senza alcuna pretesa di trovare i “colpevoli” per via di deduzione logica, alcuni elementi […]

Leggi tutto... 0

L’Italia brucia. Colpa è dei piromani?

di Salvo Vitale Ormai è diventato un luogo comune: sono i piromani a dare fuoco, le cause naturali e le responsabilità del degrado ambientale sono elementi secondari e trascurabili. Secondo qualche improbabile statistica i piromani sarebbero responsabili del 90% degli incendi.ani. E quindi caccia al piromane che, nella quasi totalità dei casi si risolve in un nulla di fatto, vallo a trovare, sia perché non c’è, sia perché, se ce n’è qualcuno, non è così scemo da farsi prendere. Qualche […]

Leggi tutto... 0

Crisi e mafia nell’agricoltura siciliana

La Sicilia è una regione devastata da ogni punto di vista – soprattutto quello economico-sociale –, distrutta tanto dai proiettili di Riina quanto dalla corruzione della classe dirigente politica. Oggi, ci ritroviamo con una regione al collasso economico in molti dei suoi suoi settori chiave, soprattutto il comparto agricolo. L’agricoltura siciliana soffre di problemi cronici e strutturali, uno dei quali è sicuramente la limitata dimensione delle aziende agricole. Le aziende agricole siciliane dispongono in media di 6 ettari di terreno che, […]

Leggi tutto... 0

Partinico, la diga Jato è vuota e l’allarme per la siccità rischia di diventare emergenza

giugno 24 15:322017 Print This ArticleCondividilo con gli amici di Salvo Vitale 0 Commenti È ALLARME SICCITÀ PER LE CAMPAGNE E RAZIONAMENTO DELL’ACQUA PER LE CITTÀ. È STATA DICHIARATA LA SITUAZIONE D’EMERGENZA NELLE ZONE DI PARMA E PIACENZA, DOVE LA SICCITÀ DANNEGGIA ANCHE GLI ALLEVAMENTI, MA IL PROBLEMA È NAZIONALE È allarme siccità per le campagne e razionamento dell’acqua per le città. Lo avevamo annunciato già nei primi giorni di giugno, con una segnalazione al Consorzio Palermo Due della mancata […]

Leggi tutto... 0

Partinico: campagne al collasso senza acqua:  lettera dei sindacati all’assessore Cracolici

    Le campagne del comprensorio della valle dello Jato sono al collasso. Per fortuna è caduta un po’ di pioggia che serve a prorogare il problema per un paio di giorni, ma non a risolverlo. Chi dispone di una fonte d’acqua, tipo un pozzo privato,  può andare avanti, chi invece è costretto a dipendere da chi dovrebbe fornire l’acqua è costretto ad arrangiarsi, più o meno come si faceva nei secoli scorsi, trasportando acqua con i bidoni e misurando […]

Leggi tutto... 0

Agricoltura in Sicilia: arriva l’estate, con i soliti problemi

Dalle nostre parti l’estate è già arrivata da un pezzo, anche se siamo ancora in primavera. Non piove più da due mesi e l’acqua che quest’anno è venuta giù è stata troppo poca per riempire gli invasi. Le alte temperature, alimentate dal vento di scirocco hanno portato a fioriture improvvise, quasi a lasciar pensare che il ciclo biologico delle piante sia impazzito. E, come al solito, da parte di chi è chiamato a dirigere le operazioni e a prendere decisioni, […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook