Le mattanze di settembre: Giacomelli, Livatino, Puglisi, Saetta, Rostagno..(Rino Giacalone)

  Il 1988, l’anno in cui Cosa nostra cominciò a togliersi le spine. Oggi la mafia non uccide, ma mascaria e si toglie i “Bellodi” dalla propria strada. L’odio la nuova arma per colpire la Chiesa  Quelli del 1988 furono giorni pregni del sangue dei morti ammazzati dalla mafia. Nomi e numeri sempre eclatanti, però quel 1988 ce lo ricordiamo molto bene. Le vittime di quei barbari delitti, compiuti in quell’anno secondo una terribile sequenza, sono ancora qui, davanti a noi, […]

Leggi tutto... 0

L’ aristocrazia finanziaria è una montagna di merda (Elio Camilleri)

soldi dollari 3

Mi è tornata in mente quella definizione che Peppino impastato aveva dato della mafia: la mafia è una montagna di merda e, in un baleno ecco il titolo di questo articolo. Da quasi un secolo i primi abitanti di questa montagna di merda cominciarono a produrre le condizioni della conquista della ricchezza prodotta dai ceti proletari e, poi, anche quella prodotta dai ceti capitalisti borghesi. Le cattedre delle università americane ed anche quelle europee furono assegnate ad intellettuali e docenti […]

Leggi tutto... 0

Carlo Alberto Dalla Chiesa 38 anni dopo

IMG_20190902_0002

  «”Ci sono cose che non si fanno per coraggio. Si fanno per potere continuare a guardare serenamente negli occhi i propri figli e i figli dei propri figli. C’è troppa gente onesta, tanta gente qualunque, che ha fiducia in me. Non posso deluderla. » (Carlo Alberto Dalla Chiesa in  ‘Delitto imperfetto’ di Nando dalla Chiesa, 1984) La vita Intrapresa la carriera militare, dopo l’armistizio  dell’8 settembre 1943 entrò nella Resistenza, operando in clandestinità nelle Marche, dove organizzò i gruppi […]

Leggi tutto... 0

RICORDO DI CESARE PAVESE a settant’anni dalla sua morte (S.Vitale)

Pavese_

  Cesare Pavese è definito da Wikipedia, ove ce ne fosse bisogno,  uno dei maggiori intellettuali italiani del XX secolo, ma l’anniversario della sua morte sembra essere stato da tutti ignorato. Forse perché intellettuali in grado di leggere, amare, vivere le cose scritte da Cesare Pavese, in Italia ne sono rimasti ben pochi. In giro si vedono solo intellettuali della propria ignoranza. Pavese si suicidò Il 27 agosto 1950 a Torino in una camera d’albergo a Torino ingoiando dieci bustine […]

Leggi tutto... 0

Scuola: I problemi di sempre riscoperti nel tempo del virus (Salvo Vitale)

Scuola (1)

Tante critiche, poche proposte STAMPA Da alcune settimane la scuola è l’argomento al centro di tutti i giornali e telegiornali come prima, seconda o terza notizia, con l’immancabile collegamento con qualche istituto scolastico e l’intervista al docente referente, che illustra come il suo istituto si sta attrezzando per affrontare l’imminente rientro a scuola. Ogni testata si sente impegnata a fare il suo immancabile servizio, quasi si trattasse dell’obblòigo o della regola del momento. Riflettori accesi, presumibilmente in fase di attenzione […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook