I falsi democratici e i trucchi della falsa democrazia

    Il termine “democrazia” è stato usato e abusato. Quello che avrebbe dovuto essere “governo del popolo”, per garantire a tutti le stesse condizioni di libertà, di giustizia e di azione, è rimasto, come sempre un appannaggio di pochi, cioè dei più ricchi o di coloro che occupano i gradini più alti della  scala sociale. Nelle democrazie borghesi sono state spacciate per governo di tutti le oligarchie che hanno mantenuto saldamente in mano il potere: sono loro a decidere […]

Leggi tutto... 0

37 anni fa l’assassinio di Piersanti Mattarella

Piersanti Mattarella, uomo di rigore e larghe vedute Dettagli Pubblicato: 06 Gennaio 2017 37 anni fa l’assassinio per mano di Cosa nostra di Miriam Cuccu E’ il 6 gennaio 1980. Piersanti Mattarella esce dalla sua abitazione, in via Libertà, per andare a messa. Viaggia a bordo di una Fiat 132 insieme con la moglie, i due figli e la suocera, senza scorta: il presidente della Regione Sicilia la rifiuta nei giorni festivi, desidera che anche gli agenti possano passare del […]

Leggi tutto... 0

Subranni, un grande amico (degli amici) (Francesca Mondin)

PROCESSO TRATTATIVA STATO-MAFIA Gebbia: ”Nino Salvo disse che Subranni era un grande amico” di Francesca Mondin – Processo Trattativa Nell’audizione di oggi l’ex generale parla dei rapporti tra gli esattori ed Andreotti Era settembre di quest’anno quando il generale dei carabinieri in pensione Nicolò Gebbia (in foto), tramite una lettera, chiese alla Procura di Palermo di essere sentito. Dopo essere stato interrogato dai magistrati palermitani, stamani, al processo trattativa Stato-mafia, Gebbia ha ripercorso il periodo in cui fu comandante dei […]

Leggi tutto... 0

Quale democrazia?

  Pericle  Nel suo famoso discorso sulla democrazia, riportato e riadattato da Tucidide,  nel 431 a.c. Pericle, da alcuni storici indicato come il tiranno di Atene, dice : “Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia/ Qui ad Atene noi facciamo così/ Le leggi assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private…/ Quando un cittadino si distingue, allora sarà, a preferenza di altri, chiamato a servire lo Stato… come ricompensa […]

Leggi tutto... 0

Che fine hanno fatto i comunisti? (Lorenzo Giarrelli)

   L’articolo di Giarelli è un’analisi impietosa e distaccata, spesso ironica sulla frammentazione  politica che caratterizza la sinistra, in particolare quella che si ispira al comunismo. Nella sua ricerca mancano  molte altre sigle che non sono diventate partito, ma che alimentano la tendenza gruppettara e la colorano di setta-rismo. Difficile dire se questa sia una ricchezza di idee e di interpretazioni, se sia  l’ossimoro della diversità nell’uguaglianza, se sia una contraddizione insita nell’idea stessa di sinistra, dove ognuno crede di […]

Leggi tutto... 0

Costituzione: e adesso cominciamo ad applicarla davvero (Riccardo Orioles)

   Riccardo Orioles Costituzione E ADESSO COMINCIAMO AD APPLICARLA DAVVERO   Dovremmo ringraziare Renzi per averci ricordato, a modo suo, che avevamo una Costituzione. Una Costituzione mai applicata del tutto, o solo in una parte del Paese, e alla fine completamente cancellata. Il giovane che adesso ha vent’anni non ha mai vissuto un giorno della sua vita sotto una Repubblica; né ha mai conosciuto una Costituzione. “L’iniziativa economica privata non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale…”. Infatti. Da un […]

Leggi tutto... 0

E’ finita. Ma è davvero finita?

    E’ finita. Sei mesi di campagna elettorale sul nulla ci hanno lasciato esausti.   Sballottati tra sì e no, tra conservatori e progressisti, tra costituzionalisti  e revisionisti della costituzione, tra renziani e antirenziani, gli italiani hanno risolto tutto alla loro maniera, con un sonoro e irrevocabile “vaffanculo”. Un’orgia di sciacalli si sono  appropriati della vittoria del no appropriandosi di un risultato che non appartiene a loro, perchè non si votava per il loro partito, ma per una “deforma” […]

Leggi tutto... 0

Referendum, “Sì” e “No”: non se ne può più

novembre 29 di Salvo Vitale QUASI QUATTRO MESI DI CAMPAGNA ELETTORALE, TRA SÌ E NO, TRA RIFORMA E CONTRORIFORMA, TRA SENATO E NON SENATO, ITALICUM, PORCELLUM,   DEMOCRATELLUM, MATTARELLUM, BABBARELLUM… Non se ne può più: quasi quattro mesi di campagna elettorale, giorno dopo giorno, tra sì e no, tra riforma e controriforma, tra  senato e non senato, Italicum, porcellum, mattarellum, babbarellum e altre amenità che cercano di distrarre l’attenzione degli Italiani verso temi più importanti, quali la disoccupazione, il costante […]

Leggi tutto... 0

Il fallimento del riformismo, l’attualità della rivoluzione

  La scelta di pubblicare un percorso su marxismo e riformismo a prima vista può sembrare fuorviante. In fondo non esiste una sola riga di tutta l’attività militante di Marx, Engels, Lenin, Trockij, che non sia stata dettata da polemiche contro le concezioni riformiste. Lo stesso potremmo dire di Gramsci e Rosa Luxemburg.Ogni singola riga delle opere di questi giganti del movimento operaio è stata prodotta nel fuoco della battaglia, all’alba di avvenimenti epocali o nella calma che segue una […]

Leggi tutto... 0

La verità sul referendum (Raniero La Valle)

Saggio pubblicato  sul periodico “MICROMEGA2   diRaniero La Valle * Cari amici, poiché ho 85 anni devo dirvi come sono andate le cose. Non sarebbe necessario essere qui per dirvi come sono andate le cose, se noi ci trovassimo in una situazione normale. Ma se guardiamo quello che accade intorno a noi, vediamo che la situazione non è affatto normale. Che cosa infatti sta succedendo? Succede che undici persone al giorno muoiono annegate o asfissiate nelle stive dei barconi nel […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook