Gli uomini di Letizia

Letizia-Battaglia

Ieri sera prima puntata e stasera la seconda della fiction su Letizia Battaglia,dal titolo “Solo per passione”, con regia di Roberto Andò con interpretazione di Isabella Ragonese. Par mia abitudine cerco sempre di distinguere tra fiction e realtà, considerando la fiction una rivisitazione, non esente da falsificazioni, della realtà. In questo caso, poichè Letizia stessa ha collaborato con il regista, non faccio alcun paragone, poiché l’immagine che essa vuole dare, attraverso l’attrice che la interpreta, dovrebbe essere abbastanza verisimile. Alcuni […]

Leggi tutto... 0

Pio La Torre, 40 anni dopo la sua morte, continua a tracciare la strada ……

la-torre-pio-web1

  Chi era  oltre che un sindacalista e un attento politico comunista?  Era nato  il 24 dicembre 1927 nella frazione di Altarello di Baida del comune di Palermo da una famiglia di contadini molto povera: il  padre palermitano e la madre figlia di un pastore di Muro Lucano (PZ).] Giovanissimo, lottando con i braccianti nella Confederterra era finito in carcere, e si era ritrovato addosso  la pesante eredità di Placido Rizzotto  a Corleone. La sua è una carriera densa di […]

Leggi tutto... 1

Ciao Letizia…

Leti. Bat.

  Come tutti i grandi personaggi, Letizia Battaglia continuerà a vivere attraverso i suoi indimenticabili scatti che hanno illuminato frammenti della vita siciliana, a partire dai delitti di mafia, per andare a quella rassegna di sofferenze umane rappresentata da quelli che sono stati definiti “pazzi” e messi ai margini della società.  Negli anni in cui lavorò al giornale della sera, “L’Ora” di Palermo, a partire dal 1969  fu sempre sul posto, a fotografare una lunga teoria di delitti, di vittime […]

Leggi tutto... 0

In ricordo di Leonardo Lo Bianco

16 (2)

Nel 13° anniversario della sua scomparsa (30.3.2009) ecco un ricordo di Leonardo Lo Bianco. Nato a Partinico il 16.5.1913 e laureatosi all’Università di Palermo in Lettere Classiche,  fu considerato uno dei maggiori esperti e conoscitori della letteratura italiana, latina e greca. Durante la seconda guerra mondiale venne arrestato dagli inglesi e costretto a vivere, per sette anni, in un campo di prigionia in India. Al ritorno, nel 1946 entrò nel PSI e diede vita a Partinico, a una notevole esperienza politica […]

Leggi tutto... 0

Addio ad Antonella Azoti

zino Mastrilli con la moglie Antonella Azoti-2

Quando ho ricevuto la notizia della morte di Antonella tramite un messaggio da parte del figlio  Gabriele, non riuscivo a crederci. L’ho conosciuta una ventina di anni fa a Cinisi, nel corso di un anniversario per la morte di Peppino, assieme all’inseparabile marito, anche lui scomparso da pochissimo. Antonella non se l’è sentita di lasciarlo andar via da solo. La sua è una storia per molti aspetti simile a quella di tante donne siciliane, alle quali la violenza mafiosa ha […]

Leggi tutto... 0

FABRIZIO DE ANDRE’: quando la musica si fonde con la poesia

De Andrè (2)

    L’11 gennaio del 1999 moriva Fabrizio De Andrè, uno dei più grandi, se non il più grande cantautore italiano. Nato nel 1940 a  Genova visse le sue prime esperienze musicali assieme a Luigi Tenco, a Gino Paoli e ad altri artisti della Genova degli anni 60: sin dalle sue prime incisioni cercò di provincializzare la musica italiana accostandosi al genere musicale di grandi autori come Jacques Brel, Leonard Cohen, Georges Brassens e Bob Dylan. E’ stato il primo […]

Leggi tutto... 1

5 gennaio in ricordo di Giuseppe Fava e Peppino Impastato, passando per Danilo Dolci (Salvo Vitale)

Fava Porcasi

  Due persone con una diversa storia alle spalle, ma con molti punti in comune: entrambi vengono ricordati come “giornalisti” uccisi dalla mafia: per la verità Fava era un “professionista” del giornalismo, Peppino, malgrado qualche rara corrispondenza a “Lotta continua” aveva dedicato la sua attenzione all’informazione orale attraverso Radio Aut. Solo nel 1996 gli sarà concessa., alla memoria, l’iscrizione all’albo dei giornalisti.   Entrambi avevano identificato nei grandi mafiosi della loro zona, da una parte Nitto Santapaola, dall’altra Tano Badalamenti, i nemici […]

Leggi tutto... 0

Ricordo di Rocco Chinnici…..

Chinnici

Le sue indagini sul delitto di Peppino Impastato Il 19 gennaio 1925 nacque Rocco Chinnici. Oggi compirebbe 96 anni. Ma il 19 gennaio è anche la data di nascita di Paolo Borsellino.  Su Borsellino è stato detto molto, su Chinnici un po’ meno.  La sua carriera si svolse interamente tra Palermo e Trapani: in quest’ultima città e nella contigua Partanna fece i suoi primi passi di magistrato, prima di essere trasferito a Palermo, dove divenne capo dell’Ufficio Istruzione. A lui […]

Leggi tutto... 0

GIUSEPPE LONGO , un grande poeta partinicese dimenticato

Longo.

  Nato a Partinico il 4.11.1881 e deceduto nel 1942. Poche persone, a Partinico, hanno sentito parlare di Giuseppe Longo, pochissime hanno letto qualcuno dei suoi versi. Eppure si tratta di un poeta apprezzato dai critici letterari suoi contemporanei e stimato al punto che il suo ritratto sta nella Galleria degli Uomini Illustri Siciliani. Difficile dare una spiegazione di tanto oblio: è probabile che, nei suoi confronti, sia stata operata una rimozione dovuta al fatto che si trattava di un […]

Leggi tutto... 0

ADDIO A GIGIA CANNIZZO

immagine_2021-03-05_112735

  Gigia se n’è andata all’alba. Dall’alto dei suoi 92 anni e dall’alto della sua “Torre di Giambruno” ha portato con se la parte migliore del paese di Partinico.  La sua doppia sindacatura, dal 1994 al 1999 è rimasta nella memoria dei partinicesi come quella di un momento felice in cui era possibile ribaltare il secolare andazzo delle cose e tracciare il solco di una nuova strada dove cultura e competenze fossero punti di riferimento. Quando nel 1994 venne proposta […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook