Pino Maniaci chiede e ottiene rinvio a giudizio. Intanto Telejato prova a reagire, con enormi difficoltà

aprile 05 15:482017 di Salvo Vitale1 Comment NUOVA UDIENZA PER PINO MANIACI. INTANTO L’EMITTENTE TELEJATO, DOPO IL GRIDO D’ALLARME DI IERI, PROVA A REAGIRE ANDANDO AVANTI, ALMENO PER IL MOMENTO Oggi nuova udienza del processo per l’operazione Kelevra, ma questa volta s’è parlato solo dell’imputato Maniaci Giuseppe, detto Pino. Hanno preso la parola gli avvocati della difesa Bartolo Parrino e Antonio Ingroia, davanti al GUP Natale, passando in esame i capi d’accusa e dimostrandone, a loro parere l’inconsistenza e la […]

Leggi tutto... 0

Ciao Riccardo. Continuiamo a camminare insieme…

Pubblicato: 22 Marzo 2017 su Antimafia Duemila di Salvo Vitale Ce l’ha fatta. Ce l’abbiamo fatta. Le trentamila firme raccolte hanno finalmente smosso chi doveva occuparsene e Riccardo Orioles è stato “mandato in pensione” Attenzione, non è che ce lo toglieremo dai co…, come a qualcuno farebbe piacere. Diciamo che gli è stata data una pensione, o, più correttamente un vitalizio per potere trascorrere un poi più serenamente i suoi giorni. E, diciamolo francamente, ne aveva bisogno. Perché Riccardo si […]

Leggi tutto... 0

Ricordando Danilo Dolci nel 19° anniversario della sua morte

 DALLA “RADIO DEI POVERI CRISTI”  A “RADIO AUT”   L’uso dello strumento radiofonico in Danilo Dolci e in Peppino Impastato                                                                                                                                   Salvo Vitale   Il 18 marzo del 1970, chi si fosse sintonizzato sui 98,5 mhz della modulazione di frequenza e sulla lunghezza d’onda di m 20.10 delle onde corte, avrebbe potuto sentire uno strano messaggio: “ S.O.S…S.O.S…Qui parlano i poveri cristi della Sicilia occidentale, attraverso la radio della nuova resistenza. Qui si sta morendo…” e una serie di […]

Leggi tutto... 0

FANTAGIONALISMO E DEMOCRAZIA (Piero Orsatti)

18 settembre 2016 · di Pietro Orsatti · in Articoli. · «Senza giurare, quando il chiaro dorme, spalancate le fonti. Ponete i nomi». Pietro Ingrao L’informazione in Italia non è mai stata messa così male dalla nascita della Repubblica ad oggi. Non sto parlando solo della carta stampata e neanche del sistema radio televisivo. Su carta o sul digitale terrestre la situazione da grave si sta avvicinando al limite del disastro, in termini sia economici ma soprattutto di qualità e […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook