Sulla verginità di San Giuseppe

cq5dam.thumbnail.cropped.750.422

  La festa di San Giuseppe cade a ridosso dell’equinozio di primavera,  il giorno in cui la durata della notte è uguale a  quella del giorno. A seguire, qualche giorno dopo, il 25 marzo,  è il giorno dell’annunciazione, l’inizio dei nove mesi occorrenti per il parto del 25 dicembre. Si tratta di festività tipiche di tutto il Mediterraneo e legate alla dea Cibele, e a Persefone, o Kore, che rapita da Plutone, dio degli inferi, ogni sei mesi ritorna sulla […]

Leggi tutto... 0

Guido Orlando ricorda Peppino Impastato

225 Guido a Radio Aut

Guido Orlando è stato uno dei compagni più vicini a Peppino Impastato. Una sua breve biografia si può leggere nel mio recente libro “Intorno a Peppino”, (editore Di Girolamo – Trapani) ,da dove è tratta anche questa sua testimonianza (S.V.) Sono seduto dietro la scrivania della radio, la stessa in cui ho scritto tutti i notiziari e le stesure dei miei programmi, e ho ancora davanti agli occhi i terribili momenti passati la notte scorsa tra i vicoli e le […]

Leggi tutto... 0

MULINAZZO: Punta Raisi – Volti, luoghi, storie d’una terra perduta –

Mulinazzo copertina

  Alla fine ce l’ho fatta. Il Mulinazzo rischiava di diventare una leggenda o una terra che non c’è e che non c’era mai stata. Adesso abbiamo lasciato “ai posteri” alcune tracce e testimonianze della sua esistenza. In mezzo ci sono dieci anni di lavoro alla ricerca di qualsiasi frammento, qualsiasi reperto che testimoniasse la bellezza, la storia, la gente, i luoghi, la storia, le tradizioni di questa terra  distrutta dagli uomini, ma ancora presente nel ricordo di quelli che […]

Leggi tutto... 0

Due anni fa moriva Sebastiano Tusa. Si occupò anche di Punta Raisi

COPERTINA-Sebastiano-Tusa

  Due anni fa moriva, in un incidente aereo, il grande archeologo siciliano Sebastiano Tusa. La sua grande competenza dei luoghi e della storia della Sicilia lo portò ad occuparsi anche del Molinazzo, la contrada di Cinisi dov’è oggi l’aeroporto di Punta Raisi. In questa zona, a seguito di alcuni scavi condotti con il contributo di Sebastiano Tusa, vennero rinvenuti i ruderi di un porticciolo romano, le vasche per il garum,  e alcune “tombe a grotticella, risalenti all’età del rame. […]

Leggi tutto... 0

Placido Rizzotto e la mafia corleonese (Giuseppe Casarrubea)

IMG_20210310_0002

 Il 10 marzo 1948 veniva ucciso da Luciano Liggio e dai suoi sicari, Placido Rizzotto. In questo breve saggio il compianto storico partinicese Giuseppe Casarrubea ricostruisce, con la sua capacità radiografica, la figura e l’opera del sindacalista di Corleone e quella delle cosche mafiose che alcuni anni dopo avrebbero preso in mano le redini di Cosa Nostra in Sicilia.  I quadri nel link di copertina sono di Gaetano Porcasi.(S.V.) Il quadro generale Una ragione di fondo giustifica e rende attuale, […]

Leggi tutto... 0

Marzo 1993: Quando nacquero “I cento passi”

38PL2794

Sono passati esattamente 28 anni da quando Claudio Fava venne a Cinisi. Allora lavorava per Canale 5 per la serie  “Cinque delitti imperfetti”. Racconto questo episodio nel mio libro “Cento passi ancora” (Rubbettino editore)    A marzo Claudio Fava viene a Cinisi. Felicia lo aspetta con ansia, lo abbraccia e poi attacca a parlare, come un fiume in piena. Gli chiede di suo padre, dei suoi assassini, della sua vita, dei suoi giornali.  Il giornale “I Siciliani” si è occupato di […]

Leggi tutto... 0

Vent’anni fa veniva condannato Vito Palazzolo, uno degli assassini di Peppino

78 Cartellone

Sentenza di condanna per Vito Palazzolo Cinque Marzo 2001: vent’anni fa veniva condannato a trent’anni di galera Vito Palazzolo, detto Varvazzedda, per l’omicidiodi Peppino Impastato. Dal sito del Centro Siciliano di documentazione Giuseppe Impastato riporto la sentenza, che è anche uno spaccato sulla cosca di Cinisi, capeggiata da Gaetano Badalamenti, il quale sarà condannato come mandante in un altro processo.   TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI PALERMO CORTE DI ASSISE Sezione Terza N. 33/1999 R.G. C. Assise N. 07/2001 Reg. […]

Leggi tutto... 0

Il saluto di Manlio Mele a Gigia Cannizzo

Gigia e Manlio

  Apprendo ora della morte della mia indimenticabile AMICA Gigia. Una grande tristezza mi assale. Gigia è stata per me un grande riferimento ed un faro nei momenti più difficili e complessi della mia vita, della mia sindacatura di Terrasini; ha condiviso con me tragedie e speranze mi è stata da supporto nei periodi difficili. In quei periodi in cui la mafia faceva da padrona nei nostri territori. La forza di Gigia divenne di esempio per molti, riuscendo a portare […]

Leggi tutto... 0

ADDIO A GIGIA CANNIZZO

immagine_2021-03-05_112735

  Gigia se n’è andata all’alba. Dall’alto dei suoi 92 anni e dall’alto della sua “Torre di Giambruno” ha portato con se la parte migliore del paese di Partinico.  La sua doppia sindacatura, dal 1994 al 1999 è rimasta nella memoria dei partinicesi come quella di un momento felice in cui era possibile ribaltare il secolare andazzo delle cose e tracciare il solco di una nuova strada dove cultura e competenze fossero punti di riferimento. Quando nel 1994 venne proposta […]

Leggi tutto... 0

Beni sequestrati, confiscati, spolpati, liquidati in un’inchiesta della Commissione Regionale Antimafia (Salvo Vitale)

Claudio Fava_n

La Commissione Regionale Antimafia alza il velo sui beni confiscati… e subito c’è chi si ribella Salvo Vitale 28 Febbraio 2021 C’è voluto un po’ di tempo, ma alla fine il nodo è venuto al pettine. Per la verità a Telejato se ne sono occupati sin dal 2013, cioè già da otto anni, mettendo in vetrina la criminale gestione dei beni sequestrati fatta dall’ufficio misure di prevenzione di Palermo, allora in mano a Silvana Saguto e a tutto il suo cerchio magico fatto di […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook