Questo sito…..

Nel tardo latino medioevale “compagno” era colui con cui si divideva il pane, “cum panis”. Inevitabile il richiamo al vecchio giradischi di Radio Aut, dove mettevo sul piatto “Rimmel” di De Gregori per mandare in onda “Pablo”, “prima parlava piano, e io non lo capivo, ma il pane con lui lo dividevo”. Magari non era il pane, ma le sigarette. E poi quell’”hanno ammazzato Pablo, Pablo è vivo”, con seguito di applausi”, con inevitabile riferimento a Peppino. Compagno è poi […]

Leggi tutto... 2

Beni sequestrati, confiscati, spolpati, liquidati in un’inchiesta della Commissione Regionale Antimafia (Salvo Vitale)

Claudio Fava_n

La Commissione Regionale Antimafia alza il velo sui beni confiscati… e subito c’è chi si ribella Salvo Vitale 28 Febbraio 2021 C’è voluto un po’ di tempo, ma alla fine il nodo è venuto al pettine. Per la verità a Telejato se ne sono occupati sin dal 2013, cioè già da otto anni, mettendo in vetrina la criminale gestione dei beni sequestrati fatta dall’ufficio misure di prevenzione di Palermo, allora in mano a Silvana Saguto e a tutto il suo cerchio magico fatto di […]

Leggi tutto... 0

Società liquida e liquidazione della società (Elio Camilleri)

bauman

    1 C’ era una volta un sistema valoriale etico, religioso e politico che adesso pare che si sia progressivamente “liquefatto” pur in modalità spaziali e temporali  diversificate in questo mondo globalizzato. Bauman, nel suo saggio sulla “società liquida” spiega che i primi riferimenti a venir meno,  a “liquefarsi” sono stati quelli di tipo etico e, nello stesso tempo, altri di tipo religioso. Nella così detta modernità, inoltre,  i contenuti di natura economica avevano preso il sopravvento e la […]

Leggi tutto... 0

RICORDO DI UN AMICO: GUIDO ORLANDO

guido e giorgio 2010

  Sembra ieri e già sono passati nove anni dalla sua morte. Una storia, quella di Guido, che non si può staccare dalla sua inseparabile macchina fotografica, con la quale documentava i nostri momenti, la nostra vita, le nostre iniziative. Una storia che parte da  lontano, da quando, negli anni 70, esponeva in piazza, in alcuni tabelloni, con le foto della speculazione edilizia a Calarossa, incurante del fatto che, tra le persone sotto accusa, c’era anche suo padre. Quella della […]

Leggi tutto... 0

Canzoni in forma di Rosa (Dario Consoli)

Rosa Balistreri

Ho scattato questa foto a Rosa Balistreri nel 1989: mi venne a trovare nella mia casa  a Partinico, vicino alla Torre Abraciara, assieme a Giuseppe Casarrubea, con il quale aveva un bel rapporto di conoscenza. Era assieme ai suoi due inseparabili cagnolini: un bel pomeriggio in cui ci divertimmo a cantare e ad accompagnarci reciprocamente con la chitarra. Ho il piacere di pubblicare questa nota di Dario Consoli , scritta in occasione dell’uscita del libro “Una Rosa di venti”,  ovvero […]

Leggi tutto... 0

CERASELLA: LA TORRE SCOMPARSA (Salvo Vitale)

IMG_20210202_0001

Il posto non è lontano dalla Torre di Sirignano e dalla introvabile Torre del Re.  A un mitico Re Cucco fanno riferimento le grotte che si trovano nei dintorni, ove si troverebbe un fantastico tesoro. Lo storico partinicese Stefano Marino scrive : “Havvi però la torre di Seregnano, detta del Re Cucco, nel luogo di San Francesco di Paola, un dì del barone Geronimo Seregnano ed oggi del duca della Verdura che segna l’epoca di qualche re o emiro degli […]

Leggi tutto... 0

Stefano Venuti: un siciliano, un comunista, un artista (S.Vitale)

15509807

  30 Gennaio 2021 Un libro con le sue “quasi” poesie Esce postumo un libro con le poesie di Stefano Venuti. Lo ha curato chi scrive e lo ha pubblicato l’editore Billeci, la cui piccola casa editrice di Borgetto si occupa di valorizzare gli scrittori locali. Buona parte di questo articolo riporta la nota introduttiva. Stefano e Peppino Il libro è un doveroso omaggio a una straordinaria figura di poeta, artista, uomo politico di Cinisi. Malgrado la sua lunga vita, […]

Leggi tutto... 0

In ricordo di Emanuele Macaluso: la storia non si cancella con una risoluzione

140270199_2788598444792449_6520981633840105082_n

In ricordo di Emanuele Macaluso, recentemente scomparso e frettolosamente accantonato da coloro che ne hanno ricordato la sua carriera di “comunista”, ma anche in occasione del centenario della nascita del PCd’I, poi PCI, del quale assistiamo in questi giorni alla celebrazione, anche da parte di quelli che ne hanno rimosso il nome, riprendo, da un post di Pietro Milazzo, questo intervento scritto in occasione della scandalosa votazione del Parlamento Europeo, che ha equiparato il comunismo con il nazismo, con il […]

Leggi tutto... 0

PADRE NOSTRO: RILIEVI CRITICI (S .V.)

padre_nostro_1_1

  Premessa: Ho esitato per parecchio tempo prima di pubblicare questa riflessione critica.  Il Padre Nostro è una preghiera insita nell’essere cristiani, componente primaria del cristianesimo, la preghiera per eccellenza, in quanto indicata dal figlio di dio, che ci rende, assieme a lui, figli tutti dello stesso padre. L’abbiamo tutti recitata e, sin da piccoli, il sapere di avere un altro padre ben più potente del nostro e che ci amava più del nostro, ci dava uno strano senso di sicurezza […]

Leggi tutto... 0

UN CENTENARIO PER DUE PARTITI

fondazione-pci

Al XVII Congresso del Partito Socialista, che si tenne a Livorno dal 15 al 20 gennaio 1921, maturò, ad opera di Antonio Gramsci e Amedeo Bordiga la scissione che portò alla nascita del Partito Comunista d’Italia. Riporto un giudizio di Camera-Fabietti: “Sui tempi e sui modi della scissione gli stessi Gramsci e Togliatti espressero più tardi un giudizio di netta autocritica, e in realtà, nel breve periodo, la scissione contribuì senza dubbio a indebolire la capacità di resistenza del proletariato […]

Leggi tutto... 0

Emanuele Macaluso: «Io comunista non pentito » (di Monica Guerzoni)  

140270199_2788598444792449_6520981633840105082_n

  Condivido e ripropongo  questa interessante intervista di Monica Guerzoni, trovata in rete e realizzata il 17 marzo 2019, ad Emanuele Macaluso, oggi scomparso,  uno dei più autorevoli esponenti di quello che una volta fu il glorioso Partito Comunista e che, diversamente da molti suoi “compagni” non si è mai vergognato di chiamarsi compagno e non si è mai tirato indietro. Personalmente non ho aspettato che morisse per ricordarne l’importanza.Qualcuno gli ha rimproverato la sua partecipazione al “milazzismo”, poichè in […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook