Questo sito…..

Nel tardo latino medioevale “compagno” era colui con cui si divideva il pane, “cum panis”. Inevitabile il richiamo al vecchio giradischi di Radio Aut, dove mettevo sul piatto “Rimmel” di De Gregori per mandare in onda “Pablo”, “prima parlava piano, e io non lo capivo, ma il pane con lui lo dividevo”. Magari non era il pane, ma le sigarette. E poi quell’”hanno ammazzato Pablo, Pablo è vivo”, con seguito di applausi”, con inevitabile riferimento a Peppino. Compagno è poi […]

Leggi tutto... 2

Rivoluzionari 2019 (Massimiliano Perna)

Bandiera, donna e Che_n

Sentiamo tante volte parlare di rivoluzione. Ma rimaniamo fermi nelle nostre vite. Ci chiudiamo in quel che ci fa stare bene, o almeno che ci fa stare meglio o meno peggio. Semplicemente quello che ci fa stare al sicuro, circondati dalle cose che conosciamo, le piccole cose delle nostre esistenze. Ci teniamo a bada, ci costruiamo le nostre strade e lo facciamo fidandoci di poche persone. Troppo poche, sì. Perché a volte non ce ne rendiamo conto, ma abbiamo perso […]

Leggi tutto... 0

I rivoluzionari del 2019 (Massimiliano Perna)

Bandiera, donna e Che_n

Sentiamo tante volte parlare di rivoluzione. Ma rimaniamo fermi nelle nostre vite. Ci chiudiamo in quel che ci fa stare bene, o almeno che ci fa stare meglio o meno peggio. Semplicemente quello che ci fa stare al sicuro, circondati dalle cose che conosciamo, le piccole cose delle nostre esistenze. Ci teniamo a bada, ci costruiamo le nostre strade e lo facciamo fidandoci di poche persone. Troppo poche, sì. Perché a volte non ce ne rendiamo conto, ma abbiamo perso […]

Leggi tutto... 0

Il Traditore (Salvo Vitale)

matteo-renzi-la-raggi-consegna-i-rifiuti-a-mafia-capitale_898957

STAM Non è Tommaso Buscetta, ma Matteo Renzi. Buscetta è rimasto fedele alla sua arcaica visione di mafia con i suoi disvalori, con il suo deviato concetto di onore, con alcuni inderogabili principi che Totò Riina aveva stravolto e reinterpretato sotto il segno di una violenza brutale mirata esclusivamente al controllo violento del territorio e al dominio assoluto su ogni microcellula dell’organizzazione. Per don Masino ad avere tradito Cosa Nostra era la banda di Riina e dei suoi accoliti. Renzi invece ha tradito sin dall’inizio della […]

Leggi tutto... 0

Nota sul Populismo

download

  Alla ricerca delle origini del nome alcuni indicano l’inglese “populism”, altri il movimento russo nato tra alla fine de secolo XIX , che si riproponeva  attraverso un’azione rivoluzionaria, un miglioramento delle condizioni di vita  dei contadini e dei servi della gleba, con la creazione di una sorta di comunismo rurale  contrapposto alla via industriale scelta dagli stati europei. Non c’è bisogno  di cercare lontane origini straniere per notare che anche in italiano esiste la parola ”popolo” e che il […]

Leggi tutto... 0

La politica cambia pelle, in peggio

vitale-salvo-610

L’inversione dei valori STAMPA Dettagli   Pubblicato: 30 Settembre 2019 di Salvo Vitale Nietzsche la proponeva come l’alternativa di passaggio per la realizzazione dell’oltre-uomo. Scrollarsi di una serie di principi che avevano portato al decadimento dell’essenza umana, allo svilimento del senso della propria dignità e riacquistare se stessi, la propria forza interiore, la capacità di liberarsi dalle trappole di una morale imposta attraverso i secoli da quei mediocri che, incapaci di creare e superare la propria condizione, avevano imposto ai loro simili […]

Leggi tutto... 0

Divisi è bellissimo!!!! Si perde meglio (Saverio Cipriani)

comunist-party

  Guardare lo scenario politico a Sinistra del pd che é l’area politica che ho votato negli ultimi 20 anni, mi fa venire la depressione: 1) Liberi e Uguali si sono frammentati in almeno 5 gruppi, 1) sinistra italiana di Fratojanni e Di Cristofalo; 2) É Viva di La Forgia e altri; 3) Patria e Costitizione di Fassina; 4) Leu di Bersani e altri ex Mdp 5) Futura di Laura Boldrini e altri. 2) Potere al popolo si é a […]

Leggi tutto... 0

La Corte ha deciso: Il suicidio assistito qualche volta non è punibile  

5d8ba7a81e0000580072148d

   La decisione della Corte Costituzionale sul suicidio assistito chiude per il momento la delicata questione sulla scelta di decidere sulla propria vita quando questa è diventata insopportabile, rimarcando che chi agevola tale decisione o si presta a porla in atto non è equiparabile a chi istiga al suicidio.: “E’ non punibile”, a “determinate condizioni”, chi “agevola l’esecuzione del proposito di suicidio, autonomamente e liberamente formatosi, di un paziente tenuto in vita da trattamenti di sostegno vitale e affetto da […]

Leggi tutto... 0

ADDIO A GIUSEPPE RUFFINO

Ruffino

   Giuseppe mi legano una serie di momenti passati assieme, dai tempi in cui nel 1968 contestavamo, con scritte sui muri,  la politica repressiva del governo o boicottavamo  la festa degli universitari terrasinesi che pensavano a divertirsi  mentre i loro compagni erano impegnati nell’occupazione delle facoltà,  alla costante collaborazione con il giornale Terrasini oggi . Lo ricordo per la sua professionalità e coerenza, sia nel campo della politica, sia in quello dell’informazione che in quello dell’insegnamento , dove ha profuso […]

Leggi tutto... 0

Ragazzo bastonato perché nero, la ferocia delle parole sta avvelenando il Paese (Giulio Cavalli)

Foto di repertorio Ragazzo bastonato perché nero, il caso Un altro. Pestato perché nero. Prima insultato, poi malmenato e infine bastonato con spranghe di ferro, in una progressione di violenza che alla fine è tutta sulla faccia del ragazzo 24enne nigeriano che viene soccorso da alcuni passanti che l’hanno bendato come potevano in attesa dell’arrivo di un’ambulanza. Gli aggressori hanno 18 e 17 anni e forse sarebbe il caso di guardarci negli occhi, fuori dall’agone politico, essere padri responsabili, quelli che […]

Leggi tutto... 0

Il Fatto quotidiano scopre la gestione fallimentare dei beni confiscati, ma sbaglia foto

fatto-quotidiano-borsa-quotazione

  Con alcuni anni di ritardo, rispetto a quando abbiamo cominciato a quando, dall’emittente Telejato, in cui lavoro, ho cominciato ad occuparmene, il quotidiano di Travaglio, “Il fatto quotidiano” scopre che esiste un problema di cattiva gestione delle terre confiscate alla mafia, che  “il 10% delle aziende sequestrate alle Cosche (non si capisce perché è scritto Maiuscolo, forse non si sa di che cosche si tratta) resta in piedi. I motivi: burocrazia, pressioni dei boss, banche che chiudono i rubinetti”. […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook