Questo sito…..

Nel tardo latino medioevale “compagno” era colui con cui si divideva il pane, “cum panis”. Inevitabile il richiamo al vecchio giradischi di Radio Aut, dove mettevo sul piatto “Rimmel” di De Gregori per mandare in onda “Pablo”, “prima parlava piano, e io non lo capivo, ma il pane con lui lo dividevo”. Magari non era il pane, ma le sigarette. E poi quell’”hanno ammazzato Pablo, Pablo è vivo”, con seguito di applausi”, con inevitabile riferimento a Peppino. Compagno è poi […]

Leggi tutto... 2

Il rispetto

rispetto

“U rispettu è misuratu, cu lu porta l’avi purtatu”   Un discorso sul “rispetto” parte da lontano, dal rispetto che bisognerebbe avere verso ogni essere umano, il quale, secondo la “Dichiarazione dei diritti universali dell’uomo” ha o avrebbe il diritto di vedere rispettata la sua condizione. Ma su questo si apre un’autostrada ancora tutta da percorrere il cui stimolo più elementare dovrebbe essere determinato dal pensiero che quello che sta succedendo a un altro, domani potrebbe succedere a se stessi. […]

Leggi tutto... 0

L’uomo è come un cavallo……(G.Anders)

Immagine WhatsApp 2024-02-23 ore 21.01.09_fbf101a2

La violenza contro i ragazzi non serve a niente   Le violente cariche dei celerini contro i due cortei di studenti, in parte minorenni,  a Pisa e a Firenze ripropongono il ricordo della ferocia dimostrata a Genova, alla caserma Bolzaneto, da parte dei poliziotti, nei confronti di ragazzi inermi, colpevoli di aver protestato e addormentati dopo un’intensa giornata. Purtroppo l’esibizione dei muscoli e l’ostentazione delle capacità repressive dello stato sono retaggi che dovrebbero ormai essere considerati inaccettabili, ma che hanno […]

Leggi tutto... 0

Senza Guido

guido e giorgio 2010

Il 22 febbraio del 2013 ci lasciava a 57 anni Guido Orlando, un compagno con cui ho condiviso idee politiche, interessi musicali, iniziative, mostre e tant’altro.  Musica, fotografia, rifiuto del potere politico meridionale legato alla mafia e alle ingiustizie sociali e viaggi   lo hanno accompagnato in un lungo percorso da Londra, in Spagna, alle Galapagos, a Cuba, nel Nord Africa,  e negli gli Stati Uniti che girò in lungo e in largo con le sue  inseparabili  macchine fotografiche. Lo ricordo […]

Leggi tutto... 0

La giornata delle foibe

427120143_2540077932844006_3020941159725868986_n

                                    La orchestrata  celebrazione della giornata delle foibe, ostinatamente voluta dal centrodestra e condivisa in toto dalle altre forze politiche, appartiene al tentativo che, con l’avvento della Meloni, il neofascismo italiano si sta riproponendo di fare, ovvero creare una cultura di centrodestra in un paese in cui, a partire dal dopoguerra, ha dominato la cultura progressista e con idee di sinistra, ma solamente […]

Leggi tutto... 0

LA PROTESTA DEI TRATTORI: IL GOVERNO CI GIOCA SU’

Immagine WhatsApp 2024-02-10 ore 11.49.26_231cf0e5

  Sulla vicenda dei trattori molte cose non sono chiare: La destra si è buttata subito su una linea favorevole, togliendo così agli agricoltori se stessa come nemico da combattere e indicando come controparte l’Europa. Questa sarebbe causa della crisi degli agricoltori perchè ha introdotto il divieto dei pesticidi, che invece sarebbero usati in molti stati, da cui provengono i prodotti agricoli sul mercato, che fanno concorrenza ai nostri prodotti e sono privi di controlli. Anche il divieto di coltivazione […]

Leggi tutto... 0

Antisemita non è lo stesso di anti-israeliano

image019

    Non sono un estimatore dei discorsi di Mattarella, specie quando sono fatti nel segno dell’ufficialità ,e quindi, necessariamente, per ottenere il consenso da tutte le parti politiche, spesso si trasformano in slalom banali dove si dice tutto e niente.  Questa volta, nel giorno della shoah, alcuni passaggi meritano condivisione, altri sono sotto il segno del rispetto delle scelte che accomunano gli stati europei e, con essi l’Italia e quindi non possono fare a meno di  esprimere solidarietà a […]

Leggi tutto... 0

Denominazione Liceo di Partinico: presentata un’interpellanza in Parlamento

Liceo e foto Peppino

Sulla vicenda del nome del Liceo Scientifico  di Partinico qualcosa sembra muoversi al di là dei confini paesani. Mentre alcuni rappresentanti di forze politiche regionali e nazionali stanno predisponendo, o  dicono di farlo,  interrogazioni ai ministri responsabili dell’Istruzione e degli Interni, ha preceduto tutti Elisabetta Piccolotti, una degli undici deputati del gruppo Parlamentare Alleanza Verdi e Sinistra, componente della Commissione Antimafia,  che nel testo della sua interrogazione presentata alla Camera  chiede ai ministri Valditara e Piantedosi chiarimenti sull’argomento definendo  «sconcertante […]

Leggi tutto... 0

Il ‘finto” apostolo e il senatore: Danilo Dolci visto da Santi Savarino  Pierluigi Basile

savarino-dolci-giornale

 Ripropongo questo articolo scritto dallo storico Pierluigi Basile da me pubblicato su Antimafia duemila il 19 Luglio 2022. Lo squallido giudizio di Santi Savarino sull’azione di Danilo Dolci in Sicilia ripropone una serie di luoghi comuni molto diffusi a Parinico negli anni  ’50 e dimostra come il giornalista partinicese non avesse capito nulla dell’azione di Danilo Dolci, per contro apprezzata dai migliori uomini di cultura europei. La Sicilia degli anni Cinquanta somigliava all’India. Era la propaggine estrema di una […]

Leggi tutto... 0

Liceo Scientifico di Partinico: Cosa c’è sotto?

Immagine WhatsApp 2024-01-16 ore 12.07.25_630077cd

  Nei giorni scorsi è pervenuta al sindaco di Partinico una lettera della prefettura, a firma Sanfilippo, dirigente dell’area,  che presenta alcune strane anomalie, al punto che c’è da chiedersi se chi l’ha scritta conosce la legge e, nel caso che, da quanto si evince dalla lettura, non la conosca bene, se non sia il caso di segnalare tutto al prefetto con l’indicazione di rimuoverlo dal posto che occupa,  Solo a livello di stranezza si noti che la lettera è […]

Leggi tutto... 0

A scuola di razzismo con Santi Savarino (Salvo Vitale)

documento 28

    Propongo all’attenzione e allo studio  degli studenti del Liceo Scientifico di Partinico questo articolo, scritto dal giornalista partinicese Santi Savarino, al quale è ancora intestato il Liceo , malgrado la volontà espressa da docenti, genitori, alunni e utenti vari della scuola, di cambiare nome. Si può subito notare che si tratta di un preciso documento di come il razzismo di Savarino non sia soltanto una scelta determinata dal momento storico o dallo scimmiottamento che Mussolini fece del razzismo […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook