Pistola e sigarette nella bara di Agostino Badalamenti

  Il 15 luglio 2017 i carabinieri, grazie alle dichiarazioni del nuovo collaboratore di giustizia Salvatore Bonomolo hanno riesumato il cadavere di Agostino Badalamenti, i cui resti sono conservati nel Cimitero di Santa Maria di Gesù a Palermo e hanno rinvenuto dentro la bara una pistola a tamburo di fabbricazione italiana e una borsa con altri oggetti di cui non è stato reso noto l’elenco. C’era dentro anche un pacchetto di sigarette Agostino Badalamenti non è parente del più famoso […]

Leggi tutto... 0

L’associazione Libero Futuro alla sbarra: la mafia ringrazia

luglio 21 LA PREFETTURA HA CANCELLATO DALL’ELENCO DELLE ASSOCIAZIONI ANTIRACKET, LIBERJATO MENTRE NON HA AMMESSO L’ASSOCIAZIONE ANTIRACKET LIBERO GRASSI BAGHERIA VALLE ELEUTERIO: LA PRIMA È STATA CANCELLATA, LA SECONDA NON AMMESSA NELL’ELENCO DELLE ASSOCIAZIONI ANTIRACKET. LA DECISIONE DEL PREFETTO ANTONELLA DE MIRO. Tanto per dimostrare che l’antimafia dello stato lavora duro, che la mafia è ormai alle corde, che “pentirsi” e decidere di cambiare vita non serve e non è il caso di farlo, che la collaborazione con lo Stato […]

Leggi tutto... 0

La memoria offesa

Livatino, Falcone, Peppino: Vile, tu uccidi un uomo morto  Il  condottiero  fiorentino Francesco Ferrucci, durante la battaglia di Gavinana, in un ultimo disperato tentativo di rompere l’assedio, venne ferito gravemente, catturato e portato davanti allo stronzo di turno (esistevano anche nel 1530), Fabrizio Maramaldo, che diede ordine ai soldati di finirlo. Poiché i soldati si rifiutarono, egli, proditoriamente, gli conficcò la spada nel petto. Prima di morire Francesco Ferrucci ebbe il tempo di dirgli: “Vile, tu uccidi un uomo morto”. […]

Leggi tutto... 0

Il sistema Saguto

Il sistema “Saguto” Uno degli amministratori giudiziari incaricati da Silvana Saguto , di gestire uno dei  beni sequestrati alla mafia, ha detto ai magistrati nisseni che si stanno occupando dello scandalo scoppiato all’Ufficio Misure di prevenzione del tribunale di Palermo,  che “Silvana Saguto intratteneva rapporti esclusivi con le persone che le interessavano e agiva secondo un modulo a margherita, ossia senza vi fosse alcuna interferenza tra i rapporti che facevano capo a lei….i era al centro dei rapporti e da […]

Leggi tutto... 0

Il sistema di potere clientelare-mafioso da Danilo Dolci ai nostri giorni. (Francesco Virga)

Qualche settimana fa l’edizione palermitana del giornale La Repubblica  apriva con questo titolo: Regione, milioni per i clientes. Il sottotitolo precisava: “Assistenza, tirocini, microcredito: pioggia di soldi alle onlus di partito”. Seguiva nella pagina seguente un documentato articolo di Antonio Fraschilla che non mancava di notare come la notizia fosse trapelata solo perché qualche Associazione era rimasta esclusa  dal beneficio. Questo l’inizio dell’articolo: “La campagna elettorale per le amministrative è già iniziata. Ad accorgersene per primi sono stati i deputati […]

Leggi tutto... 0

Funerali privatissimi per il boss monteleprino Lombardo

SI SONO SVOLTI IERI, IN FORMA RISERVATAMENTE PRIVATA E CON ACCESSO CONSENTITO SOLO AI FAMILIARI PIÙ INTIMI, SU DISPOSIZIONE DEL QUESTORE DI PALERMO RENATO CORTESE, I FUNERALI DEL VECCHIO BOSS MONTELEPRINO SALVATORE LOMBARDO. Il boss è morto nel suo letto, dopo essere stato più volte condannato agli arresti domiciliari, sia per l’età già avanzata, sia per una serie di malattie certificate, e quindi per precarie condizioni di salute, che tanto erano precarie da consentirgli di arrivare alla rispettabile età di […]

Leggi tutto... 0

La beatificazione di “u zzu Totò”

giugno 06 16:052017 Print This ArticleCondividilo con gli amici di Salvo Vitale0 Comments IL TRISTE CASO DEL POVERO “ZZU TOTÒ”, HA RIEMPITO OGGI GIORNALI, INTERNET, FACEBOOK E TUTTI I MEZZI D’INFORMAZIONE, AL PUNTO CHE SIAMO PERPLESSI SE OCCUPARCI ANCHE NOI DI QUESTO ARGOMENTO O SE FARE FINTA CHE NON ESISTE. TUTTA L’ITALIA SI È SCHIERATA IN FAVOREVOLI E CONTRARI A CHE U ZZU TOTÒ ABBIA DIRITTO A UNA MORTE DIGNITOSA. LA COSA NON È COSÌ SEMPLICE. U zzu Totò è […]

Leggi tutto... 0

Io, Falcone, vi spiego cos’è la mafia

Home Blog Politica Io, Falcone, vi spiego cos’è la mafia Politica 23 maggio 2017 In quest’articolo pubblicato da “L’Unità” il 31 maggio 1992, otto giorni dopo la strage di Capaci, il giudice Giovanni Falcone traccia con chiarezza un quadro dell’evoluzione di Cosa Nostra a partire dal dopoguerra e denuncia la sottovalutazione che, per molto tempo, ha caratterizzato l’approccio delle istituzioni al problema della mafia. Nella relazione finale della Commissione d’inchiesta Franchetti-Sonnino del lontano 1875/76 si legge che «la mafia non […]

Leggi tutto... 0

Don Ciotti al Liceo Scientifico di Partinico

Don Ciotti: ”Mai come oggi è forte l’intreccio tra criminalità politica, criminalità economica e crimine organizzato” Dettagli Pubblicato: 22 Maggio 2017 su Antimafia Duemila di Lorenzo Baldo – Foto e Video L’incontro con gli studenti del Liceo “Santi Savarino” di Partinico Il titolo dell’incontro è di quelli espliciti: “Cittadinanza, legalità, memoria. Percorsi di consapevolezza, impegno civile e accoglienza”. E’ il giorno prima del 25° anniversario della strage di Capaci, l’omicidio del boss mafioso Giuseppe Dainotti ha destato dal grande sonno […]

Leggi tutto... 0

Falcone e la terza via (Dario Riccobono)

Si avvicina il 23 maggio e con esso le miriadi di iniziative in ricordo di Falcone… le Falconiadi le chiama qualcuno. Ognuno si rapporta a tali eventi come  meglio crede, in base ai propri convincimenti, ai propri interessi, alla propria sensibilità. Ma affiorano essenzialmente due posizioni di fondo, due vie. Da un lato quella di chi non perde occasione per apparire in prima fila ad ogni manifestazione, corteo, passerella, quella di chi si dichiara amico di Falcone da sempre, dimenticandosene […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook