Nei giorni del Maestrale

DSCN4759

(una mia rielaborazione in versi di un post di Daniele Billitteri su facebook del 19.5.2021)

 

NEI GIORNI DEL MAESTRALE

 

Giornata fresca,

arriva il  vento di Maestrale

che muove il mare e i cuori.

Sarà una bella giornata,

l’alta pressione è una trapunta

leggera e protettiva.

Nuvole poche e qualche velatura.

Pensieri ventosi.

Nei giorni del Maestrale

l’aria si pulisce,

la giornata è come una giovane sposa

vestita di una tunica azzurra.

Nei giorni del Maestrale,

le rondini portano vermi nel becco

per i piccoli queruli ed esigenti.

Nei giorni del Maestrale

i pensieri non ristagnano

e perfino quelli pesanti

si rigirano in piccoli vortici

come orsacchiotti tristi indotti al sorriso.

Nei giorni del Maestrale

si rinfrescano i sogni stantii

e si tradisce l’entropia,

la frescura riscalda i desideri.

Nei giorni del Maestrale

si mescola il mare

e le acque adamantine della superficie

cambiano posto con quelle scure degli abissi.

Nei giorni del Maestrale

passano i tonni

nella loro transumanza silenziosa

di gregge pinnato.

Nei giorni del Maestrale

rifletto come uno specchio

i giorni che verranno e che conto uno per uno.

Senza fretta. E senza illusioni.

 

19.5.2021

Nella foto: Maestrale alla spiaggia Magaggiari di Cinisi. Sullo sfondo la Torre del Molinazzo. Foto 1980

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguimi su Facebook