Si riparte con il libro di Salvo Vitale “Intorno a Peppino”

IMG-20200626-WA0000

Copertina Intorno a P.

 

 

 

 

 

dav

 

mde

mde

25.6.2020: Bella serata. E cominciata nel pomeriggio presso la casa dell’equità edella bellezza” (Via Nicolò Garzilli 43/a), dove da tempo Augusto Cavadi ha cercato di costruire un punto d’incontro culturale, di consulenza filosofica e di approfondimento di problemi teologici.  Poche persone, i sostenitori mensili della Casa, con invito in forma privata.  Più partecipato invece l’incontro al  Laboratorio “Andrea Ballarò” (Largo Rodrigo Pantaleone 9), grazie alla possibilità di potere usufruire di uno spazio esterno.  In entrambe le iniziative si è voluto festeggiare    l’esodo dalla quarantena con un piccolo evento: “Musica e cultura per Peppino Impastato”. L’artista greca Maria Manoli , vera sorpresa della serata, accompagnata da un bravissimo chitarrista, ha suonato  l’arpa africana (Mali) e la fisarmonica, cantando  canti africani, greci e…siciliani. Salvo Vitale ha presentato  il suo ultimo libro “Intorno a Peppino”. tempo, idee, testimonianze su Peppino Impastato (Di Girolamo, Trapani 2020) ed ha colto l’occasione per ringraziare della presenza e invitarli a testimoniare, due persone delle quali si può leggere nel libro la testimonianza, Moffo Schimmenti e Francesca Martino.  Moffo ha ricordato le prime esperienze politiche di Peppino e la partecipazione a Livorno primo congresso nazionale del PSIUP. Altrettanto intenso il ricordo di Francesca Martino, la quale ricordava la campagna elettorale del ’76, quando lei con il gruppo del Canzoniere di Democrazia Proletaria  animava i comizi di Peppino, allora candidato alle Regionali. Nel mio intervento ho ringraziato Renato Franzitta, che ha messo a disposizione il locale, e ho ricordato Andrea Ballarò, al quale il locale è stato intestato: un bell’esempio di compagno  presente a Cinisi ogni 9 maggio, bravissimo nell’organizzare momenti di ristorazione a base di cuscus, nella casa di Tano Badalamenti, che, per l’occasione diventava sede del Kus-Kuscus-Klan. Sul libro  ho detto che si tratta di uno di quei tanti lavori, scritti in passato, con i quali ho cercato di ricostruire nei dettagli il momento storico, le idee e i ricordi  del periodo in cui visse e operò Peppino Impastato, assieme ai suoi compagni.

 

Le foto: 1) Salvo Vitale – 2) Copertina derl libro  3)Maria Manoli e chitarrista 4)Moffo Schimmenti – 5) Francesca Martino   – 6) Andrea Ballaròandrea-1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguimi su Facebook