Come si distruggono i lavoratori e la scuola

    Dopo il lungo e drammatico esodo degli insegnanti passati di ruolo e sbattuti molto lontano dalla propria terra, si sta presentando un caso forse più triste e più vergognoso, quello di alcuni precari della scuola che, dopo anni di servizio e dopo avere acquisito, nel tempo, particolari competenze, si sono visti sbattuti, con la nomina in ruolo, in sedi diverse e lontane da quelle in cui da sempre hanno lavorato, con funzioni diverse e addirittura con lo stipendio […]

Leggi tutto... 0

Per una foto è scoppiata la tempesta

L’origine Come la pubblicazione di una foto su facebook può determinare scontri ideologici, distruzione di rapporti umani di rispetto, feroci apprezzamenti da parte di persone con cui non si ha nulla da spartire, strumentalizzazioni da parte di giornali come Libero, che cita solo frammenti funzionali alla sua impostazione di destra, citando o riportando alcuni passaggi di un più ampio articolo pubblicato su “Il fatto quotidiano”. Francamente non mi piace che questa storia abbia provocato tutto questo rumore per nulla, e […]

Leggi tutto... 0

DEDICATO A COLORO CHE HANNO SCORDATO: 25 anni di insulti contro il sud: ecco i peggiori

  Questa raccolta di “perle” fatta in parte dal giornalista Mauro Orrico, è dedicata a tutti gli ammiratori meridionali di dell’attuale ministronzo degli interni . Non ho postato l’originale, perché è corredato da una foto dello stesso e ho deciso, per  non ritrovarmelo in mezzo alle scatole, di non pubblicare più le sue foto. Anche perché la sua brutta faccia non mi piace proprio. A mio parere, se vogliamo liberarci da questa “salvinite acuta”, che sta invadendo il paese come […]

Leggi tutto... 0

Minchiata

  L’utenza potenziale in relazione con il bisogno emergente, si coniuga con il quadro normativo dentro il quale si agitano le esigenze della fruizione, la valenza epidemiologica che produce richieste costantemente inevase, in rapporto al nuovo soggetto sociale che agita prospettive di palingenesi dalla stagnazione, l’approccio programmatico ancor oggi insufficiente ed asfitticamente circoscritto alla prepotente e irriguardosa esibizione dell’agio e dello sfarzo, in dispregio alle più elementari regole di coesistenza sociale, e ancora, l’assetto politico istituzionale, dentro il quale si […]

Leggi tutto... 0

Tutti promossi, la Scuola finta che sforna analfabeti futuri operai Di

Studenti impegnati in una prova d’esame Bisogna che finalmente qualcuno abbia il coraggio di dirlo: in Italia oggi in ogni ordine d’istruzione un bel voto si prende molto più facilmente di un tempo; anche perché, se così non fosse, il numero dei “non ammessi” all’anno successivo dovrebbe essere forse doppio (o triplo) rispetto a quello attuale. Da almeno tre decenni il Ministero della Pubblica Istruzione (che oggi non si chiama nemmeno più così) profonde sommi sforzi per far comprendere agli […]

Leggi tutto... 0

Caltanissetta: al processo Saguto sentito l’ex prefetto Caruso

    Il prefetto Caruso è stato ascoltato per oltre due ore a Caltanissetta, al processo che vede imputata Silvana Saguto. Ripercorriamo alcuni momenti, ai quali Caruso ha fatto riferimento nella sua deposizione, richiamando una serie di vicende, nel periodo in cui  è stato nominato alla direzione dell’Agenzia nazionale dei beni sequestrati alla mafia, a partire da una sua prima audizione, del  18 gennaio 2012, quando, davanti alla Commissione Antimafia ha detto: «Altre criticità riguardano la gestione degli amministratori giudiziari, […]

Leggi tutto... 0

Ricordo di Turiddu Carnevale nel 64° della sua morte

Salvatore Carnevale, detto Turiddu è uno degli ultimi sindacalisti uccisi dalla mafia, dopo la mattanza degli anni 1946-48.  Fu assassinato il 16.5.1955 a Sciara, un paese delle Madonie, all’età di 32 anni. Aveva dato fastidio ai proprietari terrieri locali, difendendo i diritti dei braccianti agricoli. Nel 1951 fondò la sezione del P.S.I, organizzando la locale Camera del lavoro e portando avanti le lotte contadine con l’occupazione simbolica, qualche anno dopo, delle terre di contrada Giardinaccio, di proprietà della baronessa Notarbartolo, […]

Leggi tutto... 0

 9 maggio tra Peppino Impastato ed Aldo Moro.

  Su Wikipedia troviamo che: “ Il Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo interno e internazionale, e delle stragi di tale matrice è una ricorrenza della repubblica Italiana istituita con la legge 4 maggio 2007 n° 56. Viene celebrato il 9 maggio di ogni anno in considerazione del fatto che il 9 maggio 1978 furono uccisi Peppino Impastato e Aldo Moro.” Si tratta di un’affermazione poco corretta, in quanto  la giornata è stata particolarmente destinata e dedicata alle […]

Leggi tutto... 0

Sulla stupidità

La stupidità è una variabile intimamente connessa con la personalità di ogni soggetto umano: per ognuno esiste un  livello di stupidità sinora non misurabile scientificamente, ma che si può cogliere in modo intuitivo, deduttivo, consequenziale. Una definizione completa della stupidità non è stata ancora data.  Ho provato a chiederlo anche a Manuel, un bambino di sei anni: -“Chi è uno stupido? “  -“Uno che gli si è rotto il cervello”. –“E dentro che cosa c’era?” –“Niente”. Anche la ricerca dell’etimo […]

Leggi tutto... 0

9 maggio 2018: Nove giorni di iniziative per ricordare Peppino nel 40° anniversario del suo assassinio

Un contenitore ricco di convegni, incontri, testimonianze, laboratori, animazioni, mostre, musica e teatro, ispirato al tema dei “diritti negati” Il 40mo anniversario dell’assassinio mafioso di Peppino Impastato si sta avvicinando. A Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, grazie alla collaborazione di associazioni locali, si sta lavorando strenuamente. Lo sforzo organizzativo è enorme, ma siamo fiduciosi che questo anniversario ci porterà ad aprire scenari futuri per la “continuazione della memoria”. “In quest’ultimo periodo – dice Giovanni Impastato – ho girato in […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook