10 febbraio:  morti giusti e morti sbagliati

  10 febbraio: E’ la cosiddetta “Giornata del ricordo”, designata come tale da una legge dello Stato Italiano, approvata nel 2004 su una proposta di legge,  primo firmatario il camerata Ignazio La Russa. Giorgio Napolitano, anticipato addirittura da Bertinotti, allora presidente della Camera,  ha fatto “sua” questa commemorazione, cercando di legare ad essa l’identità italiana e la condanna verso il comunismo slavo di Tito, responsabile a suo parere degli eccidi verificatisi dall’8 settembre 1943 al 10 febbraio 1947, in Istria, […]

Leggi tutto... 0

Danilo Dolci e lo sciopero alla rovescia

Avvenne 63 anni fa a Partinico. I momenti di questa vicenda sono stati raccontati da Danilo Dolci nel libro “Processo all’articolo 4” edito da Sellerio, con questa  premessa;: “ Gli avvenimenti di Partinico, come d’ogni paese, non sono un episodio isolato: una precisa documentazione d’un singolo avvenimento facilita la conoscenza di tanti altri intorno, intimamente connessi”, con l’invito a non distaccarsi dal contesto in cui sono avvenuti i fatti. E il contesto è quello di 6000 disoccupati in un paese […]

Leggi tutto... 0

Il destino degli eroi

Cito questa frase di Lenin che definisce con estrema lucidità il destino dei cosiddetti eroi. Il discorso può valere per Peppino Impastato o per Che Guevara, per Mazzini o per Gandhi, ovvero per tutta quella lunga fila di eroi  diffamati da vivi, diventati tali e poi ridotti a icone dopo la morte (S.V.)  Le classi dominanti hanno sempre ricompensato i grandi rivoluzionari, durante la loro vita, con incessanti persecuzioni; la loro dottrina è stata sempre accolta con il più selvaggio […]

Leggi tutto... 0

10 dicembre: la Dichiarazione incompiuta

                    Il 10 dicembre 1948 a Parigi  l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato la Dichiarazione universale dei diritti umani, un documento sui diritti di cui ogni uomo e ogni donna debbono godere in una società civile. Non si tratta di una novità, in quanto questi principi sono già bene individuati su due documenti fondamentali nella storia dell’umanità, scritti alla fine del 1700  e ispirati alle idee diffuse dal grande movimento […]

Leggi tutto... 0

4 dicembre 1563: l’amaro caso della baronessa di Carini

Il 4 dicembre 1563 venne uccisa  Laurea Lanza baronessa di Carini.  Era nata a  Palermo nel 1529, da Cesare Lanza, barone di Castania e di Trabia, un nobile spregiudicato, violento, soprattutto nella gestione dei suoi affari.  Laura era nata dalla prima moglie, Lucrezia Gaetani, una ricca ereditiera catanese che, nonostante fosse già un’anziana vedova, gli fu promessa sposa quando ancora egli era un bambino e che sposò dopo quattro anni, quando ancora non aveva compiuto i 14 anni. Anche la […]

Leggi tutto... 0

La liberazione tradita

  11 Maggio 1860, 158 anni fa iniziava l’impresa dei Mille, che poi non erano neanche mille, ma 702, in buona parte avanzi di galera che dopo essersi impadroniti, in modo piratesco, molti dicono in perfetto accordo con Vitt. Em. 2°, di due piroscafi nel porto di Genova, e dopo avere saccheggiato il deposito di armi di Orobello, nell’isola d’Elba, sempre d’accordo col re, sbarcarono a Marsala, protetti dalla flotta inglese. Li guidava Giuseppe Garibaldi, un ladro di cavalli, a […]

Leggi tutto... 0

1915/18: Una guerra di merda

Il 4 novembre, anniversario della battaglia di Vittorio Veneto, è diventato anche giornata delle forze armate. In una giornata di celebrazioni è opportuno ricordare quello che c’è stato dietro la condotta dell’esercito italiano durante la prima guerra mondiale. Una infelice gestione militare che condusse alla disfatta di Caporetto, una disinvolta scelta di mandare i soldati all’assalto sulle pietraie del Carso, e lasciarli falcidiare dalle mitragliatrici austriache, una concezione balorda dell’autorità e della disciplina  militaresca, e una dotazione militare insufficiente e […]

Leggi tutto... 0

Per non dimenticare Sabra e Chatila

Tra il 16 e il 18 settembre 1982 le milizie falangiste libanesi, protette dall’esercito israeliano, massacrarono migliaia di palestinesi nei due campi profughi libanesi. Trentasei anno dopo le stragi continuano, quelle di vite umane e quelle dei diritti fondamentali foto Alkemia di Oraney Ali Roma, 14 settembre 2018, Nena News – Il 16 settembre 1982 è una data tristemente nota per il popolo palestinese, quella di uno dei tanti massacri di cui è stato vittima, il massacro di Sabra e Chatila […]

Leggi tutto... 0

Ferragosto tra ferie e assunzioni

Oggi si festeggia il laico Ferragosto, ovvero le Feriae Augusti istituite da Augusto, il cui nome è stato dato al mese, nel 18 a.C., per celebrare i raccolti,  la fine dei principali lavori agricoli,  e per godere di un periodo di riposo dopo le fatiche dei precedenti mesi. Ma il 15 agosto è la ricorrenza dell’Assunzione di Maria. Non so se  anch’io, nato in questo giorno, sarò assunto in cielo. In realtà non vorrei tenermi questo corpo, ormai pieno di […]

Leggi tutto... 0

ASPETTI DELLA STORIA E DEL CARATTERE DEI PARTINICESI. (Pasquale Marchese)

  I recenti avvenimenti hanno portato alla ribalta Partinico, evidenziandone alcuni dei più deleteri aspetti. Anche gli studi di storici passati, dal Marchese di Villabianca, al Di Bartolomeo, a Salamone Marino,  a Stefano Marino, a Carmelo Pardi, a Salvatore Bonnì, a Giuseppe Casarrubea a Danilo Dolci, non sono  sempre teneri nei confronti di quelli che, nel libro “Quotidiano e Immaginario in Sicilia”, ho chiamato “aspetti antropologici del carattere dei Partinicesi”. L’analisi più completa sull’argomento è stata scritta da Pasquale Marchese, […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook