“Caro Miccichè, la Sicilia è a pezzi: perché aumentare stipendi già d’oro?”

    Caro onorevole Miccichè, abbiamo apprezzato il discorso pronunziato nel giorno del suo insediamento a presidente dell’Assemblea Regionale; soprattutto condividiamo con lei il desiderio di una Sicilia bellissima, per sviluppo e trasparenza, un sogno alla cui realizzazione vorremmo tutti contribuire. Ma ci risulta fortemente imbarazzante il passaggio nel quale lei afferma: «Sono assolutamente contrario al taglio degli stipendi alti, ma da tempo il mondo ha dichiarato fallito il marxismo: non tutti gli stipendi possono essere uguali, non tutto il […]

Leggi tutto... 0

L’ultimo errore di Renzi

   Il renzismo, che ha caratterizzato questa legislatura si è avvitato in  una serie di fallimenti che hanno distrutto e fatto a pezzi quello che una volta era il principale “partito di lotta e di governo” italiano.  E’ incredibile, ma l’insieme delle vicende  sembrano essere state preordinate proprio come se il fine ultimo fosse quello dell’implosione. La fine della Democrazia Cristiana ha comportato il divaricamento degli elettori di questo partito in gran parte verso il centrodestra berlusconiano, in parte verso […]

Leggi tutto... 0

C’E’ SINISTRA E SINISTRA (Salvatore Lo Leggio)

  Abbia pazienza, Renzi. Il reintegro del lavoratore licenziato senza giusta causa fu una battaglia per cui il movimento operaio e la sinistra avevano combattuto per decenni. Gino Giugni e il partito socialista di Nenni e De Martino lo ritenevano il fondamento dello Statuto dei diritti dei lavoratori, perché metteva fine all’abuso – diffusissimo – dei licenziamenti politici mascherati da disciplinari. L’Unità e il PCI (che poi si astenne nel voto finale sullo Statuto dei Lavoratori per le limitazioni assai […]

Leggi tutto... 0

Un giudizio sui  siciliani    (Giuseppe Fava)

  Voglio fare un discorso corretto e sereno sui siciliani, premettendo naturalmente che io sono perfettamente siciliano. Un discorso sulla stupidità dei siciliani. Noi affermiamo spesso di essere straordinariamente intelligenti, quanto meno di avere più fantasia e piacere di vivere, rispetto a qualsiasi altro popolo della terra. Non è vero! La storia è là a dimostrarlo. Da migliaia di anni siamo semplicemente terra di conquista, gli altri arrivano, saccheggiano, stuprano, costruiscono qualche monumento, ci insegnano qualcosa, e se ne vanno. […]

Leggi tutto... 0

“Due consigli non richiesti a Mdp” (Peppino Caldarola)

Due consigli non richiesti a Mdp: non mettete il nome di Grasso o di alcuno altro nel simbolo. Il sistema è proporzionale, non richiede l’indicazione del candidato premer che sarà eletto dal parlamento su indicazione del presidente della repubblica. Mettendo il nome di Grasso lo vincolate a dire cose condivisibii da tutti e la lista non potrà smentire eventuali discutibili ma legittime prese di posizione dell’ex presidente del senato. Vi cacciate in un ginepraio. Secondo consiglio. Trovate il modo di […]

Leggi tutto... 0

Il rosatellum è costituzionale? Ci vorranno anni ed anni perché la Consulta lo decida

  La lentezza della Corte Costituzionale non ha paragoni. Anche le lumache o le tartarughe al confronto sono veloci, più veloci del piè veloce Achille. Per dirci che il Porcellum , approvato nel 2006 era parzialmente anticostituzionale sono dovute passare le elezioni del 2006, del 2008, del 2013, sino alla sentenza del gennaio 2014 allorchè,  il suo ideatore, il leghista Calderoli  ebbe a dire: “  Alla buon’ora, io l’ho detto il giorno dopo che andava cambiata. Loro ci hanno impiegato […]

Leggi tutto... 0

Sinistra, è urgente cambiare gioco

intervista a Alfio Mastropaolo di Pierluigi Mele – 7 novembre 2017 La tornata elettorale siciliana di domenica scorsa, probabilmente, fa segnare una svolta nella politica italiana. Per alcuni osservatori, visti i risultati siciliani e quelli di Ostia, il prossimo confronto elettorale sarà il campo di battaglia tra due populismi: quello dei 5Stelle e quello del centrodestra. Un bipolarismo inedito per il nostro Paese. Intanto la sinistra cerca di ricostruire una possibile unità. Un esito non scontato. Con il professor Alfio Mastropaolo, […]

Leggi tutto... 0

Regionali in Sicilia: divide et impera (Lorenzo Baldo)

 “E’ una schifezza!”, non ci gira troppo attorno, Letizia Battaglia, commentando i risultati definitivi delle elezioni regionali in Sicilia. L’analisi della grande fotografa palermitana è tranciante, il motivo del successo del Caimano è alquanto scontato. “Berlusconi porta con sé il fascino dei soldi – sottolinea Letizia –.  A chi lo ha scelto non gliene frega nulla delle nuove indagini sulle stragi che lo vedono coinvolto assieme a Dell’Utri. Tutti sanno che è indagato e che possibilmente ha contribuito a creare morte e distruzione, ma lo […]

Leggi tutto... 0

Elezioni: creare due, tre, molti Vietnam (G.Ferraris)

  La nuova legge elettorale detta Rosatellum è una vera porcheria e viene da chiedersi chi sia il vero autore, perchè non può essere il ragioniere Rosato ad aver ideato un simile labirintico abominio. La legge è concepita per costringere gli elettori a votare ancora una volta dei candidati nominati dai partiti e ha il duplice obiettivo di danneggiare il M5S e di impedire la nascita di una formazione di sinistra. Tuttavia, a volte può capitare di ottenere il risultato […]

Leggi tutto... 0

On the road: La strada chiama, la strada è l’unica salvezza

Ipotesi per una nuova idea di sinistra: o stiamo con gli scartati o siamo da scartare   Quale sinistra? “C’è solo la strada su cui puoi contare, la strada è l’unica salvezza” cantava Giorgio Gaber. E la strada, è l’unica salvezza possibile anche per noi. Chi osserva quel che sta succedendo a livello nazionale (e non solo), un giovane che vorrebbe fare militanza, una persona che vorrebbe votare a sinistra, chiunque sente sulle spalle la necessità di lottare per migliorare […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook