In Niger a fare che?

  Articolo pubblicato sul blog di Giulio Cavalli, che lo ha ripreso dal blog “Senza Soste” L’annuncio dell’intervento italiano in Niger, fatto da Gentiloni su una portaerei, (e oggi ratificato dal Parlamento), ha colto di sorpresa solo gli osservatori più distratti. La scorsa estate, nel periodo del giro di vite Minniti sugli sbarchi dalla Libia, il governo del Niger era già stato accolto a palazzo Chigi. Motivo ufficiale: una serie di discussioni, e di richieste di finanziamento da parte del […]

Leggi tutto... 0

 “Cu acchiappa un turcu è suo”

  Riprendiamo una notizia di Riccardo Lo Verso, su Live Sicilia del  07 Gennaio 2018  con il titolo: “Ho avuto un bene tolto alla mafia Ci ho creduto, ma ho perso tutto” e il sottotitolo “Due famiglie “sfrattano” l’associazione Mandarinarte da un bene confiscato alla mafia a Ciaculli”. La notizia ha dell’incredibile e lascia inevitabilmente il posto a una domanda: Esiste più uno stato di diritto in Italia? Indubbiamente non c’è più alcuna legge ne alcun soggetto che la fa […]

Leggi tutto... 0

Il giudice Saguto chiama in causa i suoi colleghi

  Dopo alcuni mesi di silenzio il giudice che per quasi un decennio  è stata la “signora” delle misure di prevenzione, facendo e disfacendo tutto quello che voleva, nella prospettiva del processo che la vede imputata per una serie di gravi reati, legati all’esercizio della sua funzione, ha deciso di passare al contrattacco e  di chiamare in ballo tutti i suoi colleghi e personaggi vari, per testimoniare che il suo modo d’agire era quello di tutti gli uffici delle misure […]

Leggi tutto... 0

“Caro Miccichè, la Sicilia è a pezzi: perché aumentare stipendi già d’oro?”

    Caro onorevole Miccichè, abbiamo apprezzato il discorso pronunziato nel giorno del suo insediamento a presidente dell’Assemblea Regionale; soprattutto condividiamo con lei il desiderio di una Sicilia bellissima, per sviluppo e trasparenza, un sogno alla cui realizzazione vorremmo tutti contribuire. Ma ci risulta fortemente imbarazzante il passaggio nel quale lei afferma: «Sono assolutamente contrario al taglio degli stipendi alti, ma da tempo il mondo ha dichiarato fallito il marxismo: non tutti gli stipendi possono essere uguali, non tutto il […]

Leggi tutto... 0

L’ultimo errore di Renzi

   Il renzismo, che ha caratterizzato questa legislatura si è avvitato in  una serie di fallimenti che hanno distrutto e fatto a pezzi quello che una volta era il principale “partito di lotta e di governo” italiano.  E’ incredibile, ma l’insieme delle vicende  sembrano essere state preordinate proprio come se il fine ultimo fosse quello dell’implosione. La fine della Democrazia Cristiana ha comportato il divaricamento degli elettori di questo partito in gran parte verso il centrodestra berlusconiano, in parte verso […]

Leggi tutto... 0

Bilancio del 2017

Quest’anno c’è stato un buon raccolto. Grazie a diverse operazioni condotte dalle forze dell’ordine coordinate dai magistrati, sono finiti in carcere diversi PDM. Attenzione, secondo una recente sentenza, PDM si può dire della mafia in generale, ma non dei singoli mafiosi, perché costoro hanno diritto a vedere rispettata la loro dignità, ma siccome noi riteniamo che i mafiosi dignità non ne abbiano di nessun tipo, continueremo a chiamarli PDM, augurandoci che qualche magistrato scrupoloso non ci denunci, come spesso succede […]

Leggi tutto... 0

Riflessioni sulla buona scuola (Nino Cinquemani)

Pecunia non olet…… Non sfugge a nessuno che la società attuale è soggetta a mutamenti rapidi e spesso convulsi che riguardano non solo il settore tecnologico ma anche e soprattutto il costume, le abitudini, i valori. La nostra vita, sotto l’influenza di questi mutamenti, è costretta ad adeguarsi non senza un diffuso disagio da parte dei più anziani. Non è raro sentire frasi di questo tenore: – Non ci sono più valori; non c’è più rispetto; la continua competizione  trasforma […]

Leggi tutto... 0

Siciliani si nasce….

Quello di scambiare una parte per il tutto, di includere nel tutto parti che nulla hanno a che fare con esso è un vecchio vizio di cui pochi riescono a liberarsi. Le elezioni regionali siciliane e il suo strascico sui candidati “impresentabili” ed eletti con migliaia di preferenze hanno scatenato i soliti commentatori, in particolare quelli delle reti nazionali pubbliche e private , che in queste cose “ci bagnano il pane” e che hanno riversato sui siciliani i soliti banali […]

Leggi tutto... 0

Pensioni? Basterebbe fissare un tetto e staremmo tutti bene

    Gli incontri tra governo e sindacati sul nodo delle pensioni, le contrattazioni su quali lavori siano da ritenere usuranti e quindi suscettibili di avere lo sconto di sei mesi per andare in pensione rispetto alla forca caudina imposta dalla legge Fornero,  la ribadita intoccabilità di questa legge, da parte del governo,  nascondono  ipocritamente il problema di fondo del quale  si preferisce non parlare: le scandalose liquidazioni e le incredibili pensioni  e retribuzioni pagate mensilmente ai grandi dirigenti, sia […]

Leggi tutto... 0

Regionali in Sicilia: divide et impera (Lorenzo Baldo)

 “E’ una schifezza!”, non ci gira troppo attorno, Letizia Battaglia, commentando i risultati definitivi delle elezioni regionali in Sicilia. L’analisi della grande fotografa palermitana è tranciante, il motivo del successo del Caimano è alquanto scontato. “Berlusconi porta con sé il fascino dei soldi – sottolinea Letizia –.  A chi lo ha scelto non gliene frega nulla delle nuove indagini sulle stragi che lo vedono coinvolto assieme a Dell’Utri. Tutti sanno che è indagato e che possibilmente ha contribuito a creare morte e distruzione, ma lo […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook