Tipologia dell’italiano medio  

Poca cultura. Poca immaginazione. Una personalità mediocre e non realizzata. Una incredibile limitatezza interiore. Una mancanza di responsabilità personale. Immaturità. Pochezza di sentimento e di vita. Incapacità di relazionarsi con sincerità con l’altro, di capire le ragioni dell’altro, di sentire la sofferenza dell’altro. L’altro esiste solo in funzione dell’utile che può arrecare.  E intorno un ambiente che aizza all’odio indistinto, per gruppi, per categorie. Che instilla un’abitudine ad aggredire anche ideologicamente chi è diverso, senza lasciarsi sfiorare dall’idea che l’altro […]

Leggi tutto... 0

Migranti, che fare?

    Sui migranti non è facile fare chiarezza, rispetto a tutti quelli che hanno la pretesa di trovare soluzioni, di esprimere condanne, di dare attestati di benemerenza e soprattutto di dire banalità su cui non si può non essere d’accordo, spacciandole per argomenti con cui alimentare inesistenti  classificazioni tra buonisti, xenofobi, razzisti, umanitaristi ecc. Il problema degli spostamenti di massa dai cosiddetti paesi sottosviluppati verso i  paesi industrializzati sta caratterizzando questo momento storico, anche se è sempre stato presente […]

Leggi tutto... 0

Non è colpa mia

No!!! La colpa non è mia. Io sono dipendente privato e pago te tasse direttamente in busta paga Io ho comprato una Punto perchè consuma poco, non un SUV a rate da 50.000 euro Io faccio la raccolta differenziata dei rifiuti Io non compro, tanto per comprare, l’ultimo telefonino o televisore Io non mi sono indebitato per avere una casa con mutuo che copriva il 95% del valore dell’immobile Io non mi sballo in discoteca e non vado a cenare […]

Leggi tutto... 0

La subcultura dilagante e il ritorno del medioevo

  Gli elementi della subcultura che hanno avuto inizio con il berlusconismo, che non ne è stato la sola causa,  sono stati lentamente assorbiti , soprattutto a livello inconscio, al punto che ormai chi li  crede autentici, crede che siano il proprio modo di pensare e di essere: è emerso un razzismo cattivo e selvaggio, teso alla criminalizzazione di tutto ciò che non è italiano, con annessi fanatismi e incredibili forme di odio e di selvaggia repressione, verso chi ha […]

Leggi tutto... 0

Tipologia dell’italiano medio  

    Poca cultura. Poca immaginazione. Una personalità mediocre e non realizzata. Una incredibile limitatezza interiore. Una mancanza di responsabilità personale. Immaturità. Pochezza di sentimento e di vita. Incapacità di relazionarsi con sincerità con l’altro, di capire le ragioni dell’altro, di sentire la sofferenza dell’altro. L’altro esiste solo in funzione dell’utile che può arrecare.  E intorno un ambiente che aizza all’odio indistinto, per gruppi, per categorie. Che instilla un’abitudine ad aggredire anche ideologicamente chi è diverso, senza insegnare che l’altro […]

Leggi tutto... 0

lo straniero come nemico

  Ormai è un luogo comune: tutti quelli che non sono italiani costituiscono un pericolo per gli Italiani. Non sono più turchi, come una volta, ma sono “stranieri”, anche se alcuni naturalizzati italiani. Tutti i non-italiani, particolarmente se di pelle nera, che commetto qualche reato, vanno sbattuti nella prima pagina di giornali e telegiornali, per dimostrare che la “patria” è invasa da delinquenti che non vogliono lavorare, sono tutti arrapati, e che quindi commettono stupri e violenza sulle donne e […]

Leggi tutto... 0

1977: La fantasia al potere: Radio Apache (Gaspare Nuccio)

 Questo articolo è riportato nel libro di Lucio Luca “Prove tecniche di trasmissione”, pubblicato nel marzo 2006 a Palermo dalle edizioni Sigma. Il suo autore Gaspare Nuccio ha avuto un ruolo di primo piano in Democrazia Proletaria ed è stato sempre presente nelle vicende condotte in nome di Peppino Impastato, dopo la sua morte. Va attribuita a Radio Apache la provenienza e il relativo acquisto del trasmettitore da cui è nata Radio Aut, dopo la breve vita di questa emittente.  […]

Leggi tutto... 0

Seguimi su Facebook